Al CSI serve un punto, al Villa Musone un miracolo. Dom ani ultimi 90′ in seconda categoria

Ultimi novanta minuti nel campionato di seconda categoria girone E con Villa Musone e CSI Recanati chiamate ancora a rastrellare punti per centrare i rispettivi obiettivi fissati ad inizio stagione. Nella 30esima giornata in programma domani pomeriggio con fischio di inizio alle 16,30, entrambe giocheranno davanti al proprio pubblico. Il Villa Musone tenterà l’aggancio disperato alla griglia play off, ma oltre a battere il già retrocesso Real Montecò dovrà confidare in risultati positivi dagli altri campi. La squadra di patron Camilletti è distante piu’ di dieci punti dalla seconda e terza classificata (Vis Faleria e Vigor Castelfidardo) e al momento, stando al nuovo regolamento varato dalla Figc che premia le squadre meglio posizionate in classifica, è estromessa dagli spareggi. La matematica però tiene ancora a galla Caporaletti e compagni, anche se per cogliere l’obiettivo è necessario un passo falso di coloro che li precedono in classifica. La Vis Faleria gioca in casa con la Vigor Montecosaro che in caso di sconfitta rischia di uscire anche lei dai play off, la Vigor Castelfidardo gioca il derby in casa della Real ormai condannata ai play out e senza piu’ possibilità di migliorare la propria classifica. Decisamente meno ingarbugliata la situazione del CSI Recanati al quale basta raccogliere un solo punto per esorcizzare un possibile coinvolgimento nei play out. I giallo verdi giocano al “Fratelli Farina” contro un Atletico Ancona che ormai non ha piu’ niente da chiedere alla stagione. La truppa di mister Sabbatini che nelle ultime giornate ha rallentato la marcia con un solo punto raccolto in tre partite, potrebbe centrare la matematica salvezza anche in caso di una eventuale sconfitta, ma in tal caso dovrà sperare in una contemporanea sconfitta dell’Osimo Stazione a Morrovalle o di una sconfitta o pareggio della penultima in graduatoria Corva Calcio che sarà di scena ad Appignano. M.N.

Lascia un commento