IN MALATTIA PER L’INPS DA 160 GIORNI, SCOPERTO AL LAVORO NELL’AZIENDA DA LUI GESTITA

La Guardia di Finanza di Civitanova Marche ha scoperto un soggetto di Morrovalle che risultava assente per malattia da 160 giorni, mentre era in realtà impegnato nella gestione di un’azienda riconducibile allo stesso. Nella stessa azienda scoperti un dipendente in nero ed altri 6 lavoratori irregolari. Era da 160 giorni in malattia, quale dipendente a tempo indeterminato di una ditta di Civitanova Marche. In realtà i finanzieri hanno scoperto che era tranquillamento al lavoro per la sua azienda, utilizzando altri 7 lavoratori in nero o irregolari.  ltre 4 mila 500 euro la quota a carico dell’INPS, per il lungo periodo di malattia del soggetto, nato in Germania ma residente a Morrovalle, che hanno comportato a carico dello stesso la denuncia per truffa ai danni dell’INPS e dell’INAIL. Il controllo è scattato all’improvviso in piena notte, durante l’orario d’attività dell’azienda, da parte dalle Fiamme Gialle di Civitanova Marche ed è stato constatato che il soggetto, anziché essere a riposo per effetto della malattia, era tranquillamente al lavoro per la propria azienda. I militari, presenti in forze all’intervento, hanno anche identificato altri sette lavoratori intenti a prestare la propria opera per la stessa azienda. Uno di essi è risultato completamente “in nero”, mentre gli altri sono risultati irregolari. In particolare, per i 6 lavoratori irregolari è risultata una violazione alla famosa “Legge Biagi”, per somministrazione abusiva di manodopera, che ha portato alla denuncia del soggetto di Morrovalle e al titolare di una cooperativa di Torino, con un ammenda pari a 35.400 euro. L’operazione conferma il ruolo della Guardia di Finanza per la repressione  delle frodi al bilancio dello Stato e per la tutela dei lavoratori che, “in nero” o irregolari, prestavano la propria opera senza tutela.

 

Lascia un commento