trovato un fucile forse legato ad Abdul Alili, l’assassino dei coniugi Marconi

Montelupone. Non sono ancora stati risolti tutti i misteri legati al duplice omicidio di Montelupone. C’è un nuovo elemento all’attenzione dei carabinieri, che sembrerebbe legato al delitto anche se non si sa precisamente in quali termini.

I carabinieri del reparto operativo di Macerata, insieme ai colleghi di Civitanova e Montelupone sono tornati nell’abitazione di Abdul Alili per esplorare aree più impervie della campagna. E proprio dai controlli effettuati nel pomeriggio è spuntato fuori un fucile, nascosto in un pozzo ad una profondità di circa 10 metri, recuperato con l’apporto di unità specializzate dei vigili del fuoco per le esplorazioni sotterranee.

Il pozzo di contrada Molino si troverebbe in una zona comune a ridosso di aree che appartengono a diversi proprietari, tra cui quella dove viveva l’assassino dei coniugi Marconi.


Lascia un commento