Piccinini e la sentenza del Tar

RECANATI. Nota dell’avv. Alessandra Piccinini, legale dei Dalla Casapiccola. Il Tribunale Amministrativo delle Marche, con sentenza breve pubblicata in data 6 giugno 2013, ha accolto il ricorso proposto da Anna Maria Dalla Casapiccola, difesa dall’avv. Alessandra Piccinini dello studio HNF, annullando il parere negativo opposto dalla Soprintendenza per i beni Architettonici ed il Paesaggio delle Marche al progetto di recupero e di risanamento della casa colonica e delle relative pertinenze, sita nei pressi del Colle dell’Infinito.
In particolare, il TAR, dopo avere invitato inutilmente la Soprintendenza a fornire una motivazione più esaustiva del diniego opposto, ha censurato i provvedimenti impugnati sotto il profilo del difetto di motivazione e del travisamento.
In effetti, il progetto, sul quale la Soprintendenza dovrà comunque nuovamente pronunciarsi, prevedeva e prevede tuttora interventi esclusivamente migliorativi dell’attuale stato di degrado dei fabbricati esistenti, oltre ad una risistemazione del verde, nel pieno ed assoluto rispetto sia delle caratteristiche tipologiche della costruzione, sia del vincolo paesaggistico esistente sull’area in questione sin dal 1955.
Preme sottolineare che la proprietaria ha sempre agito nella prospettiva di concorrere alla conservazione del valore paesaggistico del sito, e pertanto, seppure il PRG del 1997 le riconoscesse la possibilità di aumentare notevolmente la volumetria esistente, ha inteso comunque dar corso esclusivamente ad un intervento di recupero, mentre la volumetria residua e non utilizzata è già stata trasferita in un’altra area per effetto di precedenti accordi con l’amministrazione comunale.
La proprietaria confida, pertanto, che il confronto con le amministrazioni interessate possa riprendere nel pieno rispetto delle indicazioni del giudice amministrativo, al fine di pervenire rapidamente alla conclusione di una vicenda che oramai si protrae da oltre 10 ann
i.

Lascia un commento