La scuola primaria di via dei Politi avrà il nome del pittore Lorenzo Lotto

Sarà intitolata al pittore veneto Lorenzo Lotto la scuola primaria di Via dei Politi. Lo ha deciso nei giorni scorsi il Consiglio di Istituto, sentito il Collegio dei Docenti, che ha già provveduto ad inoltrare la richiesta all’Amministrazione Comunale. La decisione nasce dall’obiettivo di dare identità alla scuola e valorizzare maggiormente l’opera dell’artista attraverso un percorso didattico-storico-artistico, peraltro già avviato con gli alunni del plesso. Recanati ha un forte legame con l’artista e conserva, oltre al più famoso quadro de “l’Annunciazione” (1532), anche il Polittico di San Domenico (1508), la Trasfigurazione (1512) e San Giacomo Maggiore (1532), opere tutte collocate nel Museo di Villa Colloredo Mels, mentre l’unico affresco realizzato da Lotto nelle Marche, il San Vincenzo Ferrer, si trova nella chiesa di S. Domenico. Il quadro “L’Annunciazione”, come si ricorderà, è stato al centro nei mesi scorsi di una forte contesa fra chi, come l’Amministrazione, era disposta a farlo partire da Recanati per essere esposto all’Expò e chi, invece, era fortemente contrario a tale ipotesi. La vicenda, poi, ha avuto un epilogo tutto da dimenticare: infatti l’Amministrazione, nel concedere il quadro, chiese però agli organizzatori della mostra, e in primis a Vittorio Sgarbi che ne era il curatore, la somma di 50 mila euro quale indennizzo per il periodo di assenza dell’opera da Recanati. Richiesta non gradita dallo stesso Sgarbi che in diretta TV, attraverso la trasmissione “Virus”, definì la proposta “oscena” criticando l’Amministrazione e il sindaco Fiordomo e dichiarando di fare volentieri a meno dell’opera del Lotto.   

 

;

Lascia un commento