LA VERITA’ SUGLI SCRUTATORI E SULLA COMMISSIONE ELETTORALE

UNA VOLTA PASSATE LE ELEZIONI MI SEMBRA DOVEROSO INTERVENIRE SULLA QUESTIONE DELLA COMMISSIONE ELETTORALE DELLA QUALE SONO STATO MEMBRO E SULLA SCELTA DEGLI SCRUTATORI.


PREMESSO CHE LA LISTA CIVICA RECANATI NON HA FORMULATO NESSUN NOMINATIVO DA PROPORRE ALLA COMMISSIONE, RITENGO DOVEROSA UN'ACCURATA
RIFLESSIONE.

Legge 27 gennaio 2006, n. 22 Art. 3-quinquies:GLI SCRUTATORI DEBBONO ESSERE NOMINATI  DALL' APPOSITO ALBO ED APPROVATI ALL'UNANIMITA' DELLA COMMISSIONE ELETTORALE.
IL RUOLO DELLO SCRUTATORE E' QUELLO DI CONTROLLARE IL CORRETTO SVOLGIMENTO DELLE  VARIE FASI DI VOTO IN UN SEGGIO E QUINDI SONO DEI GARANTI DIRETTI DEI GRUPPI POLITICI E DEI CANDIDATI CONTENDENTI ALLE ELEZIONI.

CREDO NORMALE CHE OGNI PARTITO, GRUPPO O LISTA ATTINGA DALL'ALBO DEGLI SCRUTATORI DEPOSITATO IN COMUNE, I NOMINATIVI DA CUI SI SENTONO GARANTITI, POI STARA' AD OGNI ENTITA' POLITICA MA A LORO ESCLUSIVO
ED INSINDACABILE GIUDIZIO, SE SCEGLIERE UNO STUDENTE, UN DISOCCUPATO O UN MANAGER DI UNA GRANDE INDUSTRIA, NEI DETTAMI E RACCOMANDAZIONI DELLA LEGGE CHE DISCIPLINA IL TUTTO.

PERTANTO IN FUTURO SARA' MEGLIO DEFINIRE UN CRITERIO UNIVOCO E CHE I GRUPPI, I PARTITI O LE LISTE SIANO SOLLECITATI DALLA COMMISSIONE A PRESENTARE UN NUMERO DI PERSONE CHE SVOLGANO IL RUOLO DI SCRUTATORI IN MISURA PARITETICA TRA TUTTI.

SOPRATTUTTO COSì EVITANDO LA GESTIONE POCO CHIARA DELLA COMMISSIONE COME QUEST'ANNO, DOVE IL CRITERIO UNIVOCO DI SCELTA E' STATO “GIOVANI E DISOCCUPATI” , ALCUNI HANNO PORTATO DEI NOMINATIVI (PD,UDC E OBIETTIVO RECANATI) CIRCA 40 E POI IL 5 STELLE PER PRINCIPI DI TRASPARENZA HA DECISO DI SORTEGGIARE CON LO STESSO CRITERIO 140 NOMINATIVI DAI 18 AI 35 ANNI, NON RICORDANDO PERO' CHE L'ALBO SONO DIVERSI ANNI CHE NON VIENE AGGIORNATO E SONO STATI ESTRATTI INFATTI RECANATESI “PROFESSIONISTI  IN CARRIERA” CHE RISULTAVANO ANCORA STUDENTI.

CREDO NON SIA CORRETTO ANCHE SE NASCE CON NOBILI MOTIVAZIONI, ESTRARRE A SORTE TRA CHI E' INOCCUPATO, COME CREDO SBAGLIATO CHE ALCUNI PRESENTINO
TANTI NOMI IN VIRTU' DEL LORO STATUS E ALTRI NO.

ALLE ELEZIONI PARTECIPANO TUTTI E IN PARTENZA TUTTI CON LE MEDESIME POSSIBILITA', QUINDI TUTTI HANNO GLI STESSI DIRITTI DI RAPPRESENTANZA E
GARANZIA.
NOMINARE UNO SCRUTATORE NON DEVE ESSERE NE UNO SCAMBIO NE UN FAVORE, ESSERE UNO SCRUTATORE E' UN RUOLO NEL MOMENTO PIU' ALTO
DELLA DEMOCRAZIA, IL VOTO.

;

Lascia un commento