In fila per il casting del film su Gigli

Neppure gli organizzatori pensavano che il Salone del Popolo fosse stato assalito ieri pomeriggio da più di 200 aspiranti attori e comparse provenienti da ogni parte d’Italia per partecipare al casting del film “Un uomo e una voce" ispirato alla vita di Beniamino Gigli. La notizia che il regista Giuseppe Conti sta lavorando alla realizzazione di questa pellicola è corsa veloce sulla stampa e sui siti web tanto da richiamare un gran numero di partecipanti e l’esame dei vari curricula e le audizioni proseguirà anche questa mattina, sempre al Salone del Popolo, a partire dalle ore 10. Il regista Giuseppe Conti, coadiuvato dal suo aiuto Beppe Piedimonti,  e da esperti di ballo e di canto sta cercando i volti e, per alcuni ruoli almeno, anche la voce più adatti che possano ricordare sullo schermo il tenore recanatese. La città si prepara, quindi, a lasciarsi di nuovo trasformare in un set cinematografico sperando di poter bissare il successo che sta ottenendo il film “Il giovane favoloso” di Martone che domani avrà il responso anche per quanto riguarda l’eventuale sua candidatura a rappresentare l'Italia alla cerimonia degli Oscar di Los Angeles. Principalmente si cercano 4 persone intonate che possano interpretare Beniamino Gigli in diversi momenti della sua vita: a 4, 8 e 13 anni con la voce bianca e a 18/19 anni con una voce limpida, chiara e naturalmente tenorile che sia di statura piccola, occhi scuri, capelli castani/neri e un volto rotondo. Oltre a questi ruoli ce ne sono molti altri, sia maschili che femminili e di tutte le età. Chi è interessato può presentarsi all’appuntamento con in mano il proprio curriculum e una fotografia a figura intera e una di un primo piano. Naturalmente i minorenni dovranno presentarsi accompagnati dai propri genitori.

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/gruppi/casting

;

Lascia un commento