Il nuovo look della Biblioteca Comunale

Sono stati inaugurati i nuovi locali della Biblioteca, che sono stati riqualificati. Tale intervento ha una diversa e più razionale disposizione interna degli spazi che ha privilegiato in modo particolare l’ ampliamento della sala bambini-ragazzi: negli ultimissimi anni, relativamente a questa fascia di età, si è assistito ad un aumento considerevole a livello di frequenza, di prestiti, di iniziative che hanno i bambini come soggetti eletti per le iniziative intraprese. Inoltre i tanti progetti sviluppati in collaborazione con le scuole e con le associazioni presenti sul territorio, l’adesione al progetto Nati per Leggere, hanno determinato la scelta di intervenire in quello che è diventato un riferimento importante nel panorama culturale locale. Lo spostamento della sala ragazzi ha determinato altre movimentazioni come la collocazione del patrimonio librario di storia locale in una sala ad esso riservata dove lo studioso può consultare tranquillamente i documenti richiesti. All’ingresso sono state posizionate le teche della narrativa e lo schedario cartaceo sistemato nella stanza archivio; inoltre nella Biblioteca (ingresso e sale interne) sono state collocate in mostra permanente alcune significative immagini del film “il giovane favoloso” firmate dal noto otografo Mario Spada.

La cerimonia di inaugurazione è stata aperta dall’intervento del Sindaco Fiordomo, che ha sottolineato l’importanza di questo luogo come punto centrale di raccordo culturale e sociale della città per giovani e adulti.” Il restyling della biblioteca- ha detto l’Assessore Rita Soccio – è che un primo step di un progetto più ampio di potenziamento di tutti i servizi offerti. Si punta a rilanciare la biblioteca come luogo di arricchimento culturale della città favorendo anche la promozione di progetti volti a coinvolgere attivamente l’associazionismo locale. La Prof.ssa Donatella Fioretti, ha svolto un excursus sulla evoluzione delle biblioteca, della loro funzione nel corso dei secoli e dell’importanza simbolica che questi luoghi hanno avuto nell’affermazione del principio di libertà di stampa e si è complimentata con gli amministratori locali per la sensibilità mostrata nel volere investire in questa struttura. 

;

Lascia un commento