Intitolare una via a Giorgio Almirante?

A Tolentino è stata chiesto di intitolare una via a Giorgio Almirante. Subito polemiche,insulti e giramenti di”pelotas” da parte di molti. Personalmente dichiaro che non meriterebbe l’intitolazione di una via o spazio a chi collaborò con la difesa della razza senza mai pentirsene;manifesto di  difesa della razza che diede  inizio poi alle deportazioni.

Però a Tolentino,da diversi anni esiste una piazza vicino ad un asilo intitolata a Palmiro Togliatti,rappresentante di una ideologia che ha provocato in tutto il mondo milioni di morti, una ideologia  che pretendeva anche questa di svilupparsi senza democrazia e libertà. Togliatti era chiamato anche “Il migliore”,forse perché aveva abbandonato la moglie di religione ebraica e il figlio non in buone condizioni mentali per una compagna di partito migliore. O”MIGLIORE” perché ad un congresso del partito comunista sovietico disse di essere orgoglioso per aver abbandonato la cittadinanza italiana per quella sovietica e che come cittadino sovietico sentiva di valere 10.000 volte di più  del MIGLIORE cittadino italiano. Di non sentirsi legato all’Italia alla Patria,ma di sentirsi cittadino di quel mondo che noi vogliamo unito a Mosca agli ordini del compagno Stalin. IL MIGLIORE non si è mai pentito e non è mai stato rinnegato dalla sinistra.

Come cittadino di Tolentino rivolgo la seguente richiesta al Governo della città e al Consigliere comunale di minoranza e Segretario Regionale del PD dott. Francesco Comi :  mettiamo”in sonno” la richiesta per Almirante,sostituiamo con rispetto la targa di Togliatti,senza strapazzarla come è avvenuto a Civitanova Marche con la targa ad Almirante,dimostrando ancora una volta la difficoltà di alcuni politici,pur da decenni,di liberarsi della mentalità che vigeva nell’immediato dopoguerra e,dedichiamo questa piazza alle vittime della Shoah, L’intitolazione di una via o di uno spazio alla Shoah l’ho richiesta da tempo,è stata approvata dal Governo di Tolentino 29 mesi fa,ma ancora non realizzata. Cordialmente

Galliano Nabissi

 

ONORE A MARCO PANNELLA UN GRANDE AMICO DI ISRAELE,DEL MONDO EBRAICO E DIFENSORE DEL SIONISMO!!

;

Lascia un commento