Recanatese vigile sul mercato, parola di patron Gambini

Antonio Gambini non chiude le porte ad un possibile rinforzo. Il presidente della Recanatese assieme al direttore sportivo Daniele Gianfelici tiene gli occhi aperti sul mercato di riparazzione. Andremo eventualmente ad individuare un giocatore che possa colmare alcune nostre lacune ma non abbiamo nessuna fretta. Sarà un rinforzo mirato, con determinate caratteristiche ma sopratutto in grado di fare la differnza – ha dichiarato il massimo esponente giallo rosso che ha individuato nel reparto avanzato quello maggiormente bisognoso di qualche aggiustamento -. D’altronde i numeri parlano chiaro. Abbiamo la migliore difesa ma anche uno dei peggiori attacchi con soli dieci gol segnati. Il nostro pacchetto avanzato gode della massima fiducia ma potrebbe necessitare di un ritocco qualora se ne presentasse l’occasione.
Antonio Gambini nel frattempo si gode il magic moment della truppa di Siroti (foto) e Baldoni che ha rastrellato dieci risultati utili consecutivi scalando numerose posizioni di classifica e posizionandosi a ridosso della griglia play off. Un trand positivo che dovrà essere confermato in queste ultime settimane dell’anno, iniziando dall’ostico impegno di domenica a L’Aquila, contro una formazione seconda in graduatoria alle spalle dell’Atessa Val di Sangro.
Entriamo in una fase molto impegnativa nella quale dovremo affrontare formazioni blasonate e di alta classifica. Dopo L’Aquila ci attendono Atessa, Agnonese e Renato Curi. Confermarsi non sarà facile ma ho fiducia nel gruppo, che ha dimostrato carattere dopo un inizio un pochino difficoltoso – conclude Gambini che non fissa obiettivi -. Un bilancio possiamo farlo al termine del girone di andata. Ora come ora abbiamo la metà dei punti che ci servono per raggiungere il nostro principale obiettivo e di questo siamo estremamente soddisfatti. Se riusciremo a raccoglierne altrettanti nel piu breve tempo possibile avremo la possibilità di lottare per qualcos’altro ma per il momento meglio non distrarsi. Metà del percorso è stato compiuto ma il duro deve ancora arrivare. Gli organici si rinforzano e spesso e volentieri a partire da gennaio inizia un altro campionato. M.N.
;

Lascia un commento