L’Ambalt Recanati si è stancata dei complimenti, a Bologna unico obiettivo i 2 punti

Dopo i tanti complimenti ottenuti contro la capolista De Longhi Treviso che solo sudando le proverbiali sette camice è riuscita a sbancare il PalaRossini di Ancona, l’Ambalt Recanati vuole cominciare a raccogliere anche qualche punto alla luce di una classifica di giornata in giornata sempre piu’ preoccupante. Per la 13° giornata della A2 i giallo blu questa domenica saranno di scena al PalaDozza di Bologna contro la Fortitudo. Palla a 2 alle ore 18 con i leopardiani che proveranno ad interrompere un digiuno di successi che dura da undici partite. “Abbiamo un ciclo di partite concentratissime prima della fine del girone di andata, con squadre di prima fascia a partire dalla trasferta di Bologna contro la Fortitudo – dice il coach Giancarlo Sacco -. La squadra sta lavorando con grande impegno a partire dall’ultima partita contro la capolista Treviso, questa con la Fortitudo Bologna è una gara contro la finalista dello scorso campionato per il salto in A1, che ha un roster consolidato, con il coach che è lì da tre anni , e che si è rinforzata con Mancinelli per puntare ad un ritorno in A1. Quindi, è per noi un impegno probante,in un palas tra i più caldi d’Italia,  dovremo pertanto disputare una partita perfetta per uscirne indenni,inoltre loro vengono da una brutta prestazione contro l’Assigeco Piacenza e quindi troveremo un clima rovente in quanto la squadra sarà chiamata ad una prova d’orgoglio e ad un pronto riscatto. Sarà pertanto per Recanati un altro passo importante verso la nostra crescita, dovremo disputare una partita perfetta sia dal punto di vista dell’intensità e della concentrazione. Contro la Fortitudo Bologna sarà l’ultima delle partite terribili di questo ciclo,a partire dalla partita  con Mantova  . match contro una formazione di prima fascia, inizierà   il nostro campionato. Abbiamo ancora 18 partite alla fine della regular-season, è importante quindi  fare punti a causa della nostra precaria situazione di classifica,ma è anche vero che se riusciamo a fare una serie positiva, un filotto, possiamo recuperare punti preziosi in vista delle squadre che ci precedono che non sono poi ad una distanza considerevole e che pertanto potrebbero essere agganciate iniziando così a giocarci le nostre chances. Sono pertanto molto fiducioso in quanto non siamo ancora con l’acqua alla gola, anche se abbiamo sperperato un girone di andata e altre squadre non è che abbiano fatto meglio ,  se faremo il nostro lavoro crescendo come squadra i risultati quanto prima arriveranno”. Ambalt Recanati al gran completo ad eccezione del capitano Attilio  Pierini che ritornerà sul parquet fra 40/50 giorni in seguito al piccolo intervento al tendine. Ex di turno è il play-guardia dell’Ambalt Recanati, Gennaro Sorrentino (’85), che ha disputato con la Fortitudo Bologna 106 partite esordendo tra l’altro in Serie A, dopo la grande stagione dello scorso anno con oltre 60 partite tra campionato e playoff sfiorando la promozione in A1 nella finalissima contro Brescia. Contro la Fortitudo Bologna è un match importante e speciale per me,dati i miei trascorsi con la formazione felsinea e nella quale a partire dalle giovanili ho trascorso gran parte della mia carriera,in una città dove ho conosciuto la mia fidanzata e dove ho molti amici – dice l’ex di turno -. Sarà pertanto una partita emozionante  dove farò di tutto per vincere e  che affronterò come sempre dando il massimo. In vista del match contro la Fortitudo Bologna ci siamo allenati in settimana intensamente e con grande aggressività, consapevoli dei nostri mezzi e delle nostre potenzialità ed i risultati si stanno già vedendo a partire dalle partite che abbiamo disputato contro la Virtus Bologna , Treviso oltre che a Chieti e cioè  di essere stati avanti nel punteggio  sciupando purtroppo tutto nei finali,perdendo soli di  pochi punti, ovvero la fotografia di questo girone di andata, ma nonostante tutto alla luce di queste ultime prestazioni siamo sulla buona strada”. Dal punto di vista statistico (2-0) a favore della Fortitudo il confronto tra le due squadre. Prima vittoria in trasferta la scorsa stagione (57-63) per la formazione di Boniciolli che sbancò il “PalaCingolani” a ridosso del Natale (Pierini 19,Lawson 13 per Recanati,Montano 27 e Sorrentino 13 per Bologna). Al ritorno al PalaDozza (99-77) per la Fortitudo (Flowers 28,Candi e Amoroso 14, Lawson 24,Maspero 16)  con i verdetti che sancirono l’accesso della formazione di Boniciolli  ai playoff sino alla finalissima persa con Brescia ,mentre Recanati venne condannata ai playout salvandosi poi contro la Virtus Roma.

 

;

Lascia un commento