Quanta poco cura dell’area del Centro Città!

File di fioriere secche, erbacce mai tagliate, un labirinto di transenne di plastica rossa, sanpietrini accantonati da un lato della strada e cassonetti dove troppo spesso si ritrova rifiuti di ogni genere: questa è la brutta immagine del centro città, il mega parcheggio a ridosso del centro storico di Recanati che doveva essere il fiore all’occhiello per i turisti in arrivo.

Enormi fioriere dovevano contenere delle profumate piante di lauro oggi, causa anche il particolare stato di siccità, così secche come se fossero uscite da un arrosto fumante: da tempo, purtroppo, non sentono un goccio d’acqua abbandonate al loro destino.

L’area a confine di viale Adriatico si presenta in forte degrado con la presenza di erbacce mai tagliate e un labirinto di transenne, formata da reti rosse in plastica, che delimita la strada del passaggio pedonale e i due depositi in fondo a viale Adriatico dove ancora insiste il cantiere utilizzato come deposito per le pietre servite al rifacimento del selciato del centro storico. Lì giacciono molte pietre avanzate: di queste nessuno per ora ha spiegato perché siano avanzate e che fine faranno. 

Sempre nello stesso luogo, prima del labirinto delle reti rosse adiacente alla scarpata dell’ex campo boario, ci sono alcuni cassonetti attorno ai quali c’è una piccola discarica: sono presenti sempre materiali che, invece di essere portati all’isola ecologica, come computer smontati, strisce di alluminio, ecc, vengono scaricati abitualmente sul posto come alcuni residenti ci hanno segnalato.

;

Lascia un commento