NO ALLA PROROGA DEL TERMOVALORIZZATORE DI POLLINA ACCANTO A VILLA MUSONE

Sindaco,

con la presente i sottoscritti consiglieri comunali di Loreto Libera chiedono un Tuo intervento urgente presso il Dirigente Regionale della P.F. Valutazioni ed Autorizzazioni Ambientali e presso il Sindaco di Castelfidardo in merito al termovalorizzatore "sperimentale" della pollina prodotta dall'allevamento avicolo di Villa Poticcio di Castelfidardo.

Gli odori continui soprattutto d'estate , con l'emissione del decreto n. 2 del 10 gennaio 2019, continueranno quindi a sentirsi, inoltre nel documento autorizzatorio, nella parte istruttoria si afferma dalla ditta che il centro abitato più vicino (Villa Musone è a 700 metri di distanza, cosa non veritiera, poiché case sparse sia della "nostra frazione" sia di Villa Musone di Recanati sono molto più vicine ed i, centro abitato non è così "distante" come dichiarato. Inoltre si teme per le numerose prescrizioni date, considerato che l'impianto è sperimentale si parla di inquinanti dell'aria come polveri totali, ossidi di azoto e ossidi di zolfo oltre che Zinco e ammoniaca, ma peggio ancora acido solfidrico.

Essendo Tu, Sindaco, il massimo garante della salute dei cittadini, chiediamo un Tuo interVento presso la Regione, eD il Sindaco di Castelfidardo  a tutela della salute dei cittadini di Villa Musone e dintorni (compresi anche i non loretani). Considerato che ogni ora vengono bruciati 100 kg di escrementi di polli, con dispersioni (anche se con filtri) in aria ambiente, e che la lettiera verrà fornita dalla Fileni, con trasporto dei medesimi escrementi poggianti su lastre metalliche e quindi lasciati in aria aperta, non possono essere tollerate ulteriori proroghe.

Con la presente si chiede a Te  e all'assessore all'ambiente di attivarVi per chiedere all'arpam un adeguato monitoraggio.

In attesa di cortese sollecito riscontro,

I consiglieri

;

Lascia un commento