La lista Recanati nel mondo rischia di subire un’ammenda.

Rischia un’ammenda salata la civica “Recanati nel mondo” che sostiene la candidatura a sindaco di Graziano Bravi, perché non avrebbe entro il 12 maggio scorso pubblicato nel sito on line della lista oltre che i curricula dei candidati anche i loro certificati penali. La pubblicazione cioè non sarebbe completa di tutti i documenti richiesti. La multa, se venisse applicata varia tra i 12mila e i 120mila euro, in base alla nuova legge sulla trasparenza di partiti e movimenti politici, nota come «spazza-corrotti». Il sito con queste informazioni doveva essere on line entro 14 giorni prima  del voto cioè entro il 12 maggio. Ora è da vedere cosa farà la Commissione per la trasparenza  e il controllo dei rendiconti  dei partiti e movimenti politici, istituita nel 2012 alla Camera dei deputati, ed incaricata di sanzionare chi non applica la nuova disciplina. i responsabili però ci fanno sapere che si è trattato di un semplice disguifo e che nelle prossime ore tutto sarà regolarizzato e chiarito.

;

Lascia un commento