Incidenti, risse, schiamazzi e c’è chi non risparmia al self

Ore intense di traffico per l’esodo estivo, anche sulle strade della costa maceratese. Carabinieri del Nucleo Elicotteri di Falconara e della Compagnia di Civitanova Marche, in stretta cooperazione, per vigilare al meglio i tratti di strade della costa maceratese. Diverse ore di volo sono state dedicate a Civitanova, Porto Potenza e Porto Recanati dove non sono mancati gli interventi e le segnalazioni. Erano in atto servizi a piedi in spiaggia (nella foto il servizio in atto stamane al Raphael beach) e pattuglie con radiomobile al casello A14 Civitanovese e nei pressi del casello A14 di Porto Recanati. Un flusso di traffico costante e denso sia in entrata che in uscita dai caselli autostradali, sulla statale 16 per raggiungere i 116 chalet della costa maceratese, sulla superstrada 77 valdichienti e sulla Regina. Controlli dell’Arma che invitano principalmente alla prudenza, all’evitare di assumere alcoolici e a tenere un comportamento di guida sempre corretto.  Poche contravvenzioni ma molti consigli e raccomandazioni, dispensate dai carabinieri del radiomobile e delle 9 stazioni della compagnia di Civitanova, dislocate sulla fascia costiera e collinare della provincia di macerata.

Nella tarda mattinata di sabato i carabinieri di quartiere erano intervenuti sul lungomare nord (nella foto il tratto di lungomare nord) dove era stato segnalato un uomo che aggirava fra gli ombrelloni con fare sospetto. Alcuni bagnanti hanno subito collaborato coi militari intervenuti, fornendo una descrizione di un sospettato, di cui indicavano la direzione ove si era allontanato. Un uomo, che rispondeva alle descrizioni – poi confermate – dei bagnanti  è stato fermato, controllato ed identificato.  Poco prima Carabinieri e Guardia Costiera erano intervenuti assieme al Mercato Ittico per dirimere una discussione che aveva assunto toni accesi.

Ma il caldo di Caronte continuava a picchiare e, nel pomeriggio, si sono susseguiti una lunga serie di incidenti. In sole sei ore di ieri pomeriggio, quando il traffico sulle strade era intensissimo per l’esodo in corso, al centralino 112 della compagnia di via Carnia (nella foto la caserma dei carabinieri di civitanova) sono giunte ben 13 richieste di intervento per incidenti stradali. Tre a Civitanova, quattro a Recanati, due a Morrovalle, 2 a Porto recanati e 2 a Potenza Picena. Sinistri, per lo più senza feriti, rilevati dai carabinieri civitanovesi e dai colleghi della polizia stradale e delle municipali.

Con la notte si sono susseguite le richieste telefoniche al 112 per schiamazzi e rumori provenienti dagli chalet e locali di divertimento. Da Civitanova sono giunte 9 richieste, per lo più da residenti del lungomare nord, nel suo tratto iniziale. Ma da Porto Recanati sono giunte la maggior parte delle richieste di intervento. Era in corso la notte rosa, con una presenza nutrita di giovani sulle spiagge e sui lungomari. Anche qui i residenti hanno tempestato il centralino del 112 con segnalazioni di schiamazzi. Le due pattuglie della stazione di Porto recanati, che stavano assicurando un efficace servizio di vigilanza del territorio per scongiurare ogni “esagerazione” del divertimento, sono riuscite ad intervenire in tempo per sedare un azzuffata sul lungomare Lepanto. Quattro giovanotti si stavano accapigliando e i residenti hanno subito riferito dell’accaduto al 112 civitanovese. Le due autoradio della stazione di Viale Europa sono intervenute in pochi attimi, li hanno calmati, ricondotti alla ragione ed identificati.

Nel week end lunghe file non solo sulle strade dell’esodo ma anche sulle corsie di immissione ad alcuni distributori di carburanti che praticano maxi sconti sul self service. E proprio il gestore di un distributore di Civitanova ha chiesto l’intervento di una pattuglia del radiomobile. Fra tanti automobilisti che si rifornivano al self, un uomo ha preferito il contatto diretto col benzinaio ed ha chiesto di cambiare una banconota da 100 euro in due da 50. Quella banconota veniva sottoposta a verifica empirica e non risultava autentica. La pattuglia dell’Arma, ferma a due passi dal distributore per un controllo alla circolazione, è intervenuta immediatamente ed ha potuto identificare il possessore della banconota da 100, falsa. Si è proceduto al sequestro della banconota, informandone l’autorità giudiziaria del capoluogo maceratese.

E questa sera servizi intensificati sulla costa per il dopo partita. Festeggiare si, ma con moderazione, evitando folli condotte di guida e assunzioni di alcolici e droghe. Questo è il messaggio che proietteranno sulle strade della costa le 7 pattuglie dell’Arma della Compagnia di Civitanova che saranno operative questa notte.

Nota: foto fornite dal 5° elinucleo carabinieri di Falconara M. (AN)

Lascia un commento