Circolo Acli San Domenico in assemblea

RECANATI. Domenica 18 novembre 2012 si è svolta l’assemblea dei soci del circolo Acli di S.Domenico presso i locali della struttura di base. Numerosi i soci presenti per ascoltare le novità in relazione alle problematiche inerenti la gestione del circolo e la programmazione futura dello stesso, anche alla luce della situazione generale di sofferenza in seno al mondo dell’associazionismo.

Presenti il parroco della Chiesa di S.Domenico Don Pietro Spernanzoni, Don Lamberto Pigini, testimone storico della nascita delle Acli a Recanati e del circolo di S.Domenico in particolare, Michele Brizi ed Alessandro Poeta quali rappresentanti delle Acli provinciali.

Poco spazio ai saluti istituzionali per lasciare il campo ad ampi interventi sullo stato di crisi attuale, sulla esigenza di ritrovare le ragioni di un impegno serio e rispettoso dei valori delle Acli: l’attenzione al tema del lavoro, del sociale, della partecipazione democratica dei cittadini rispetto alle questioni da affrontare e risolvere nell’interesse generale, della dimensione spirituale e cristiana quale guida dell’azione singola e collettiva.

Dalla storia delle Acli si è quindi passati all’impegno personale di tanti personaggi del nostro paese e della nostra città sino a comprendere come ancora oggi il mondo aclista possa costituire un riferimento e dare un contributo per lo sviluppo e la ripresa del paese Italia.

La serietà e la responsabilità che ognuno è chiamato ad offrire in questa stagione di crisi e trasformazione deve trasparire anche nell’azione svolta all’interno dei circoli, come nell’associazionismo in generale, sempre più coinvolto in un impegno che deve riguardare tutti i cittadini. Ecco allora che accanto alla necessità di rilanciare l’attività del circolo di S.Domenico, come quella di tante altre strutture di base, c’è l’esigenza di rinnovarsi adeguandosi alla normativa in continua evoluzione, di rendere trasparenti gestioni e di definire i contenuti di collaborazioni con enti, istituzioni e parrocchie, anche relativamente all’suo dei locali. Una sfida che abbraccia complessivamente il significato stesso del circolo, la sua eventuale trasformazione in centro famiglia o la sua flessibilità ad un uso che sia rivolto a giovani e meno giovani allo stesso tempo.

Si pensa alla collaborazione con l’associazione sportiva che porta lo stesso nome o con altri circoli recanatesi. Intanto i lavori di rifacimento dei locali dell’ex-oratorio permetteranno di ripartire in attesa di nuovi incontri con i vertici provinciali per definire aspetti gestionali ed organizzativi. Domenica 9 dicembre il circolo di S.Domenico organizza una iniziativa sul tema dell’Immigrazione ed Emigrazione: le due facce di una stessa medaglia. Altro momento di confronto importante per la crescita e l’integrazione della nostra società. Sempre nel mese di dicembre è previsto il pranzo di Natale che riunirà i soci e le rispettive famiglie.

Lascia un commento