Il Villa Musone manca l’aggancio alla vetta, torna al successo il CSI

Il gol di Agostinelli non basta al Villa Musone per espugnare il campo della Samb Montecassiano e agganciare in testa alla classifica il Montecosaro. I giallo blu vengono infatti raggiunti nella ripresa, impattando 1-1 l’ultimo impegno agonistico dell’anno prima della sosta natalizia. Il Villa Musone, che ha giocato in superiorità numerica per parte del match, recrimina per i due legni colpiti nel finale da un Piampiani particolarmente sfortunato. La squadra di Lorenzini consolida comunque il secondo posto alle spalle della leader Montecosaro (fermata quest’oggi sullo 0-0 in casa della United Civitanova), mantenendo due sole lunghezze di ritardo dalla vetta. L’ultima giornata del girone di andata della Seconda Categoria girone E ha invece regalato tre punti d’oro al CSI Recanati, fresco di cambio in panchina con l’avvento di Jonathan Proculo al posto di Marco Senesi. Allo stadio “Nicola Tubaldi” i giallo verdi hanno piegato 2-1 l’Atletico Ancona, diretta concorrente nella corsa alla salvezza. I goal della vittoria portano la firma di Paoltroni ( a segno dopo solo sessanta secondi su spunto di Tridenti) e Paoloni su calcio di rigore ad un quarto d’ora dalla fine del match. Nel mezzo il momentaneo pareggio di Mammoli per la squadra anconetana, costretta a giocare in dieci uomini sin dal secondo minuto di gioco. In classifica il CSI Recanati scavalca l’Atletico Ancona, rilanciandosi nella corsa alla salvezza. Negli altri incontri da segnalare la vittoria di misura dell’Osimo Stazione, che continua la striscia di risultati positivi avvicinandosi alle posizioni che contano. Al Bernacchia un gol di Mazzieri nel secondo tempo stende l’Aries Trodica, con la squadra ferraia costretta a giocare in dieci dopo appena trenta minuti. Pareggiano le altre squadre ddi alta classifica: la Vis Civitanova si fa raggiungere sul’1-1 in casa del fanalino di coda Morrovalle, la Vis Faleria fa 1-1 in casa del Casette Dete. Cade invece la Vigor Castelfidardo in casa del Football Club Osimo che vince 1-0. I fidardensi perdono una ghiotta occasione per rientrare in corsa per le prime posizioni. Nella partita della domenica vittoria esterna della Pinturetta Falcor (2-1) contro la Vigor Montecosaro. M.N.

 

La cronaca di Samb Montecassiano – Villa Musone:

Il Villa Musone non va oltre l’1 a 1 in casa della Samb Montecassiano e perde così la grande occasione di agganciare il Montecosaro fermato in trasferta dalla United Civitanova.   In un campo che all’apparenza sembra in buone condizioni ma che in realtà si rivelerà tutt’altro con i giocatori spesso a terra per via del terreno scivoloso, è l’arbitro l’assoluto protagonista del primo tempo dispensando cartellini a destra e manca. I due più clamorosi li esibisce prima ad Agostinelli che a metà campo rimane vittima di una storta alla caviglia e cade a terra dolorante: il signor Sordoni estrae il cartellino giallo per simulazione tra lo stupore dei ventidue in campo e di tutto il pubblico presente. Lo stesso trattamento viene riservato a Vitali che non sembra commettere alcuna scorrettezza ed invece viene ammonito. Sanzione disciplinare che costerà cara al n° 9 biancorosso in quanto al 30’ atterra Pizzicotti e rimedia il secondo giallo finendo anzitempo sotto la doccia. In un primo tempo frammentato dai numerosi falli fischiati dall’arbitro l’equilibrio viene rotto al 25’ da Agostinelli che al limite dell’area si libera di due avversari e poi con un pallonetto batte Luciani. Nella ripresa la Samb continua ad affidarsi a lanci lunghi e al 55’ Lelio si guadagna una punizione dai 20 metri. Sul punto di battuta va Caporaloni che con un tiro a giro batte imparabilmente Pantanetti. Mister Lorenzini decide così di inserire forze fresche mandando in campo Masi, Domenella e Brecani per Perna, Calamante e Testasecca. Le occasioni più nitide capitano però sui piedi di Piampiani che all’81’ colpisce la parte bassa della traversa con la palla che ricade all’interno del campo. Passano due minuti ed è Agostinelli a servire di tacco l’accorrente Piampiani che però spreca tutto fallendo una ghiotta opportunità. All’86’ è ancora l’attaccante civitanovese ad incaricarsi di battere una punizione ma questa volta è Luciani a dirgli di no respingendo con i pugni la conclusione dai 25 metri. E’ un assedio della compagine gialloblu che però non riesce ad approfittare della superiorità numerica e anche la sfortuna sicuramente ci mette del suo quando Agostinelli appoggia per Piampiani che colpisce il palo alla sinistra di Luciani. Villa Musone che rischia anche la beffa quando nei minuti di recupero Scattolini su una ripartenza si allarga troppo e non approfitta nel  servire uno dei tre compagni completamente soli all’interno dell’area di rigore gialloblu. Un match quindi che il Villa Musone una volta in vantaggio e con un uomo in più non è riuscito a gestire dando la possibilità alla Samb di cogliere un punto d’oro per l’economia della classifica. 

Lascia un commento