raggio laser contro giocatrici di basket

Nel pomeriggio di ieri, personale del Comm.to di P.S. di Civitanova Marche, è intervenuto presso il Palazzetto dello Sport di Civitanova Alta ove era in corso la partita di basket femminile  categoria A3 FEBA- C.M. STABIA.  Nel corso dell’incontro infatti, un tifoso della squadra ospite, puntava un raggio laser di colore verde al viso le giocatrici della squadra locale, nel tentativo di disturbarle durante le fasi di gioco.

Dopo aver individuato il gruppo di giovani campani da dove proveniva il raggio laser, al termine dell’incontro, gli agenti identificavano dieci tifosi della squadra ospite sottoponendoli a controllo. A seguito dell’attività di Polizia, all’interno di una tasca del giubbotto di uno di questi,   A.C. di anni 21, residente a Castellamare di Stabia, veniva rinvenuto e sequestrato il  puntatore laser con cui era stato arrecato disturbo alle giocatrici della squadra locale.

Per quanto sopra il giovane verrà segnalato alla Procura della Repubblica di Macerata.

Tale comportamento, è inoltre vietato dalla vigente normativa in materia di manifestazioni sportive ed è sanzionato con l’irrogazione della misura del D.A.S.P.O.

Nel corso dell’intervento, sul muro esterno del Palazzetto dello Sport, è stata anche riscontrata una scritta vergata con vernice spray di colore nero riconducibile alla squadra ospite, sulla quale sono in corso indagini al fine di risalire agli autori del danneggiamento.

Lascia un commento