Massaccesi è favorevole al cartellino delle vaccinazioni per iscriversi a scuola

Daniele Massaccesi, ex assessore alla sanità del passato governo Fiordomo e medico di medicina generale, Propone il ripristino obbligatorio del cartellino delle vaccinazioni al momento dell’iscrizione a scuola partendo proprio dalla realtà difficile del nostro territorio. Le persone che vengono da altri paesi, soprattutto da fuori dell’Europa, afferma, entrano nelle nostre comunità prive, spesso, di una reale conoscenza della nostra lingua che rende difficile per loro una presa di coscienza del nostro sistema sanitario e della possibilità di ricorrere a misure preventive per non incorrere in malattie anche serie. Quindi molti bambini non vengono vaccinati per queste difficoltà e ciò comporta, per Massaccesi, il serio rischio che si crei un nucleo di persone non vaccinate che potrebbe creare dei problemi. “Faccio un discorso molto pratico, afferma il medico di famiglia, che non deve scandalizzare. Abbiamo vicino a noi una realtà come l’Hotel House al cui interno sono ospitati molti bambini che sono inseriti nelle nostre scuole, da quella materna alla scuola media. Quando queste vengono a contatto fra loro possono contrarre malattie proprio per il fatto che alcuni non si vaccinano.  E se il numero dei non vaccinati è abbastanza alto il rischio che possano capitare casi di malattia è sempre più elevato. Quindi ritengo utile che sia ripristinato l’obbligo di presentare un cartellino delle vaccinazioni che risulterebbe particolarmente utile ai fini della prevenzione.” Massaccesi specifica che questo non vuol dire entrare in una logica di obbligo e dare un ordine tassativo su come comportarsi in materia sanitaria ma fornire a tutti la possibilità di avere la giusta informazione. “Conoscere alcune malattie e sapere che possono creare problematiche serie, e sapere che possono essere evitate facendo una semplice iniezione, è importante. Alcune malattie, tipo la pertosse, il morbillo e la varicella, possono creare, una volta contratte specie da adulti, anche delle conseguenze abbastanza serie. E’ vero che quest’ultime sono generalmente innocue ma possono, in alcuni casi, manifestarsi con alcune complicazioni anche a distanza di anni.”

;

Lascia un commento