L’Antica Bottega Amanuense Malleus apre anche a Loreto

L’antica bottega amanuense di Màlleus, al secolo Enrico Ragni, non sarà più un’eccellenza solo recanatese. E’ in previsione, infatti, l’apertura di una prestigiosa vetrina dell’arte della scrittura in un locale ricavato ai bordi di Piazza della Madonna, in pieno centro a Loreto. La notizia trapelata ha fatto arrivare alla Bottega decine di nuove richieste di assunzione vista la necessità di commesse per il negozio. Già nel 2006, quando Màlleus stava cercando una nuova sede per la sua Bottega, l’Amministrazione comunale di Loreto si era espressa favorevolmente per mettere a disposizione sul suo territorio uno spazio per la costruzione del Castello che poi all’ultimo momento, il Sindaco Corvatta e l’amministrazione comunale, per non perdere questa unicità artistica, decise di far rimanere a Recanati concedendo la costruzione nell’attuale zona di Via Nina.

La possibilità di aprire questo nuovo punto vendita viene ritenuto come una sperimentazione necessaria, un test, una prova pratica prima di far nascere, con la medesima organizzazione ed esperienza acquisita, un altro negozio a Firenze e poi in altre Città d’Arte dove la presenza di un turismo internazionale colto, che ama la nostra italica arte e, in special modo, le opere dell’Antica Bottega Amanuense, aprirebbe nuove opportunità commerciali.  Malleus prende, così, il volo verso altri lidi cogliendo le opportunità del momento consapevole che un’attività commerciale, come quella che porta avanti da anni, necessita di un discreto flusso di turismo, sia religioso che culturale.

L'Antica Bottega Amanuense è stata da lui fondata nel 1988 a Recanati, negli storici locali del complesso museale di Villa Colloredo Mels, con lo scopo di riprendere lo studio e l’arte, ormai dimenticata, della Calligrafia. Fra i suoi clienti le maggiori università italiane, lo Stato Pontificio, molti Enti pubblici o privati cittadini e aziende che gli commissionano la realizzazione di pergamene con miniature per le quali usa solo carte fatte a mano del XI secolo filigranate con gli stessi caratteri calligrafici utilizzati dal I sec. d.C ai giorni nostri.

A giocare la carta della città di Loreto per il più grande Scriptorium Europeo c'è anche la speranza che il Giubileo possa richiamare, nella città mariana per eccellenza, molti turisti, anche se a causa degli eventi internazionali che hanno creato panico nella gente, questo richiamo rischia di tramutarsi in un bluff. Una situazione che potrebbe protrarsi anche nel tempo. Màlleus, con la positività, l’ottimismo e la  simpatia che lo contraddistinguono ogni volta, caccia i cattivi pensieri con una battuta: “ricordiamoci sempre che anche l’ora più buia, dura solo 60 minuti”.

;

Lascia un commento