La Recanatese vuole conferme, domenica al Fadini di Giulianova per restare in scia play off

Dopo la netta vittoria ai danni dell’Isernia nell’ultima giornata di campionato, il calendario propone alla formazione allenata da Mecomonaco una sfida molto delicata, da interpretare nel modo giusto se si vuol continuare a proseguire la scia positiva di risultati utili. La Recanatese al Fadini di Giulianova non sfiderà semplicemente il fanalino di coda del girone F, bensì dovrà fronteggiare una squadra che giocherà fino alla morte per tentare di abbandonare la zona retrocessione diretta e per agganciarsi almeno alla griglia dei play out. Tanto basta per non prendere sottogamba una partita che si giocherà sicuramente in un clima teso a causa della contestazione della dirigenza da parte della tifoseria abruzzese ed è facile immaginare che in un contesto simile chi scenderà in campo per la formazione allenata dal duo Gelsi-Pisano (quest’ultimo non potrà essere in panchina domenica perché fermato per un turno dal Giudice Sportivo) darà l’anima per non deludere i propri supporters. Detto ciò, la Recanatese sta dimostrando domenica dopo domenica di essere in ottima salute. La squadra gioca, segna, i risultati stanno arrivando tant’è che ora la zona play off dista due lunghezze mentre il vantaggio sui play out è di cinque punti. Sia chiaro che gli obiettivi iniziali non sono cambiati, in primis va raggiunta la salvezza matematica, poi se ci sarà modo di togliersi qualche soddisfazione tutto di guadagnato. Ma in questo frangente del campionato è fondamentale rimanere concentrati sul portare a casa la permanenza nella categoria, nonostante gioco e risultati potrebbero favorire il sorgere di qualche altra ambizione. Ma con mister Mecomonaco non ci sono di questi “pericoli”, la squadra è consapevole delle potenzialità mantenendo intatta l’umiltà e l’atteggiamento combattivo che caratterizza la Recanatese da quando al timone è arrivato il tecnico abruzzese. Non ci sono squalificati nelle file della Recanatese, mentre i giocatori diffidati sono Patrizi, Shongo e Gleboki. Quest’ultimo nell’allenamento di oggi è stato a riposo per un affaticamento muscolare ed a parte il lungodegente D’Angelo (tra l’altro un’ex Giulianova), sono tutti a disposizione per domenica. L’altro grande ex è Marco Mariani che a Giulianova difficilmente dimenticheranno dopo la straordinaria stagione passata, in cui il giovane giallorosso si è tolto la soddisfazione di essere stato il miglio marcatore dei giuliesi con 11 reti all’attivo. Per un centrocampista un bottino proprio niente male. Il signor Federico Votta della sezione di Moliterno é il direttore di gara designato per la partita tra il Giulianova e la Recanatese. L’arbitro lucano, che domenica dirigerà la sua 13° partita in serie D, nel corso di questa stagione ha già arbitrato al Fadini la partita tra Giulianova ed Avezzano (11° giornata del girone di andata) terminata sul risultato di 0-0

 

 

 

;

Lascia un commento