La Recanatese perde il valzer del gol di Avezzano, il Castelfidardo è salvo

La Recanatese chiude la stagione subendo una sonora cinquina in quel di Avezzano. Nel 34esimo e ultimo turno della serie D i giallo rossi perdono 5 a 3 in abruzzo contro una squadra che cercava punti per evitare un possibile risucchio nei play out. Il team di Mecomonaco, oggi in tribuna per squalifica assieme al suo vice Cicchitti, senza piu' implicazioni di classifica dopo essere uscita dalla corsa ai play off a seguito della sconfitta di domenica scorsa contro la Fermana, si è presentato con un undici ampiamente rimaneggiato. Al valzer del gol, che ha decisamente sorriso ai padroni di casa, hanno partecipato Angelilli, Miani e Garcia. La Recanatese, in virtu' degli altri risultati, perde anche il platonico sesto posto di classifica. A scavalcarlo è il Chieti che ha battuto 4 a 0 la Jesina facendo così scivolare i leopardiani di un ulteriore gradino. La stagione si chiude comunque con il segno + alla luce della posizione in classifica dello scorso novembre quando Patrizi e compagni erano invischiati in piena zona play out. Gli altri verdetti. Il Castelfidardo è salvo grazie al successo per 2 a 1 sulla Folgore Veregra che a sua volta retrocede direttamente in Eccellenza. A condannare la squadra di Montegranaro è la regola degli otto punti dalla diretta concorrente nei play out. I fidardensi, trascinati da un Galileo Mancini gremitissimo, conquistano la permanenza in D anche per la prossima stagione. A sfidarsi nell'unica gara play out saranno l'Isernia e il Monticelli con quest'ultimo clamorosamente sconfitto in casa dal Giulianova per 3 a 2. Salva l'Olimpia Agnonese malgrado la sconfitta in casa del Matelica per 2 a1. Definita la griglia play off con il Fano, vittorioso nel derby di Pesaro contro la Vis per 2 a 1, che sfiderà la Fermana che si è sbarazzata dell'Amiternina 3 a 0. Nell'altra semifinale di fronte Campobasso e Matelica. La Samb, già in Lega Pro da tre turni, ha chiuso la sua stagione da record vincendo 4 a 0 in casa del San Nicolò.

 

;

Lascia un commento