Trovato morto nella sua casa Enrico Castagnani

Recanati piange la morte di Enrico Castagnani, 62 anni, un personaggio molto conosciuto in città per aver prima gestito per molto tempo la vetreria-falegnameria, che si trovava in Piaggia Castelnuovo, e poi per il suo impegno assiduo all’interno della cooperativa sociale “La ragnatela” dove ricopriva la carica di vice presidente, supportando nei diversi impegni il presidente Elio Piccinini, e svolgeva le mansioni di autista e magazziniere da oltre 10 anni. Nella foto lo vediamo in un momento di allegria, mascherato durante una festa di carnevale organizzata con i soci del sodalizio recanatese. Ieri mattina nulla faceva presagire quanto da lì a poco sarebbe successo: salutata la moglie, Stefania Onofri, che usciva di casa per recarsi al lavoro (è infermiera all’ospedale "S. Lucia" di Recanati) si stava preparando anche lui per andare in cooperativa come tutte le mattine. Alle 7,30, però, non si era ancora presentato al lavoro e in cooperativa si sono tutti preoccupati anche perchè non riuscivano a mettersi in contatto con lui né al telefono di casa né al cellulare. E' per questo che hanno chiesto al cognato, che ha le chiavi di casa, di andare a verificare che cosa fosse successo. L’uomo, una volta in casa della coppia, si è trovato di fronte il corpo senza vita di Enrico Castagnani, “l’orso” come gli amici lo avevano soprannominato per la sua mole e la giovialità del suo carattere. Per lui ormai, colto molto probabilmente da un infarto, non c’era più nulla da fare. I funerali si svolgeranno oggi pomeriggio alle 16 nella chiesa di San Francesco, nel quartiere mercato dove lui risiedeva in via Benvenuto insieme alla moglie e ai figli Matteo e Rachele.  

;

Lascia un commento