Lavori a Sant’Agostino, trasferite tre famiglie

30.10.2009


Saranno trasferiti a breve, nelle nuove case popolari in via di ultimazione nel quartiere Le Grazie, tre famiglie residenti da tempo immemorabile nello stabile di proprietà comunale di Sant’Agostino. Le loro abitazioni, infatti, sono interessate dai lavori, avviati subito dopo l’estate, di adattamento dell’ex Museo di arte contemporanea, posto proprio sotto la Torre del passero solitario di leopardiana memoria, a scuola elementare per ospitare i piccoli alunni della Gigli. Un intervento di oltre 700 mila euro che riguarda tutto il secondo piano dell’antico convento, sia la parte di proprietà comunale che quella della Curia. Stessa sorte toccherà anche alle altre famiglie residenti nel complesso in quanto a giorni dovranno partire pure i lavori di messa a norma di tutto l’immobile per il quale è stato ottenuto un cospicuo finanziamento pubblico. Anche per loro l’ospitalità sarà garantita dagli alloggi di edilizia residenziale pubblica in via di ultimazione nel quartiere Le Grazie i cui lavori dovranno essere terminati per la prossima estate. Naturalmente dovrà prima essere valutata la possibilità di convivenza tra la scuola elementare, già sacrificata in quanto senza giardino e palestra, e il cantiere dei nuovi lavori.


antonio tubaldi

;

Lascia un commento