Verifiche grauite per le case lesionate dal sisma.

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/gruppi/stefaniagrassetti-gruppo.jpgAvete la casa lesionata dal terremoto? Potete chiedere un soppraluogo alla Protezione Civile in forma gratuita.  L’Ufficio tecnico del Comune ha pubblicato sul sito dell’Ente i moduli da utilizzare, così come sono stati redatti dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale. Per immobili costituiti da più unità immobiliari, essendo evidente che la verifica di agibilità post sisma deve tenere in considerazione l'intera struttura portante dell'edificio, la richiesta va formulata dall'amministratore del condominio o da un rappresentante delegato da tutti i proprietari (qualora il condominio non sia costituito). Al via anche la procedura per le imprese che a causa del sisma hanno subito danni alle proprie strutture o all'attività in genere (beni strumentali, merci, ecc.) impedendone la normale prosecuzione: se interessati devono segnalare tale circostanza alla Camera di Commercio al seguente indirizzo: segreteria@mc.camcom. Nei giorni scorsi il presidente della protezione Civile recanatese, Raffaela Caraceni, ha inviato a suo nome al Comune di Arquata del Tronto la bella somma di 4.060 euro raccolta durante la manifestazione "La corrida" svoltasi lo scorso 26 e 27 agosto, organizzata dalla Pro Loco di Recanati. Nelle due serate erano stati raccolti 3.980 euro grazie alla presenza dei volontari della protezione Civile e dei loro cesti colorati. A questi soldi si sono aggiunti 1.200 euro, versati con bonifico dalla Pro Loco Recanati sempre al Comune di Arquata del Tronto, di contributo da parte degli artisti stessi. Il sindaco Fiordomo si augura che "la generosità dei recanatesi serve per riportare il sorriso sui volti dei bambini, magari acquistando giochi.” Intanto la Giunta comunale ha deliberato di offrire un aiuto concreto al Comune di Castelsantangelo sul Nera accogliendo la sua richiesta di avere a disposizione un dipendente comunale. Sentite le disponibilità, la  scelta è caduta su Marco Mogetta, attualmente geometra all’ufficio tecnico. Il professionista è stato già distaccato dal 4 settembre scorso presso l’Ufficio Sisma del Comune di Castelsantangelo sul Nera per due giorni settimanali (lunedì e venerdì) per il periodo di un mese. Naturalmente saranno a carico del comune terremotato tutti i costi per i giorni di comando di Mogetta. Nel Comune terremotato da alcuni giorni è anche presente personale della protezione civile cittadina fra cui la volontaria Stefania Grassetti che sta operando in un piccolo campo di dodici tende: "ci stiamo organizzando per le ronde notturne, turni da mezzanotte alle tre e dalle tre alle sei, il giorno ci si dà da fare nel campo, è piccolo  ma il lavoro non manca di certo”.

;

Lascia un commento