Blitz a due centri massaggi della costa. Scatta la multa

Il maresciallo dei vigili urbani si presenta ad un centro massaggi situato sulla strada statale Adriatica, fingendosi cliente, appurando che per una prestazione veniva richiesta la somma di 50 euro per mezz’ora e  80 per  un’ora. Quindi con una scusa va al bagno e chiama i colleghi che erano fuori ad attendere. Da un controllo della polizia municipale è risultato che le licenze commerciali, risultavano intestate a una donna di Civitanova. Ma sono ancora in corso indagini e accertamenti con l’ausilio delle altre forze di polizia. Il blitz è scattato anche in un altro centro massaggi gestito da cinesi, sempre sulla strada statale 16, dove è risultato mancante il preposto alla licenza commerciale. In questo caso sono scattate le sanzioni amministrative per oltre un migliaio di euro.

;

Lascia un commento