Udine domina, l’Ambalt Recanati crolla 84 – 62

E' durata solo una manciata di minuti la gara dell'Ambalt Recanati sul parquet dell'Apu Udine nella terza giornata della A2. A testimoniarlo il parziale di 18 – 2 a favore dei padroni di casa a metà primo periodo, che crea subito un gap irrecuperabile per il quintetto di coach Calvani. Alla fine il tabellone cita 84 – 62 con i leopardiani che non sono mai sembrati in grado di riaprire le ostilità malgrado la presenza in campo dell'ultimo arrivato, l'americano Travis Bader che la dirigenza è riuscito a tesserare in tempi record. A fare la differenza è stato
Stan Okoye, autore di 23 punti e 11 rimbalzi (30 di valutzione). Per l'Ambalt è la seconda battuta d'arresto dopo quella di domenica scorsa contro l'Aurora Basket Jesi. I punti in classifica restano 2.

APU GSA UDINE 84 – AMBALT RECANATI 62
(27-11; 43-21; 63-42)
UDINE: Diop, Castelli 9, Okoye 23, Zacchetti 2, Truccolo 9, Nobile 4, Cuccarolo 4, Traini 12, Pinton 7, Vanuzzo, Chiti, Ray 14. Coach Lardo.
RECANATI: Reynolds 17, Bader 7, Marini n.e., Pierini 4, Loschi 12, Bolpin 10, Sorrentino 2, Fossati, Maspero 5, Spizzichini 5. Coach Calvani.
Arbitri dell’incontro: Galasso Martino di Siena, Foti Daniele Alfio di Vittuone (MI), Chersicla Andrea Agostino di Oggiono (LC).

 

;

Lascia un commento