L’Ambalt Recanati è in crescita ma la spunta la Tezenis, a Verona quinta sconfitta di fila

L'Ambalt Recanati sfiora il colpaccio a Verona nella sesta giornata della A2. I leopardiani escono sconfitti sul fil di sirena 67 – 66, mostrando ulteriori passi avanti rispetto alle ultime deludenti uscite anche se ancora una volta viene pagato a caro prezzo l'avvio a dir poco stentato. La Tezenis infatti parte forte dominando i primi due quarti e chiudendo i primi due periodi con il + 12. Pierini e compagni si accendono dopo l'intervallo lungo ricucendo lo strappo e mettendo addirittura per ben due volte la testa avanti grazie a Bader ma sopratutto alla coppia Sorrentino – Reynolds entrambi in doppia cifra con 14 punti. Anche gli ultimi dieci minuti vengono combattuti punto a punto e la spunta Verona che mette a segno il canestro della vittoria sfruttando una palla persa. Ci sarebbe comunque tempo per un altro ribaltone ma i giallo blu non riescono a far fruttare gli ultimi secondi inciampando così nella quinta sconfitta stagionale. La squadra di coach Calvani resta ultima in classifica con 2 punti, quelli conquistati all'esordio contro l'Andrea Costa Imola. Domenica prossima si ritorna a giocare in casa, all'ex Palarossini di ancona, contro il Roseto.

Tabellini:
Verona: Robinson 13, Portannese 13, Frazier 12, Totè 10, Diliegro, Basile, Brkic, Fall.
Recanati: Sorrentino 14, Bader 7, Pierini 5, Bolpin 2, Maspero 4, Reynolds 14, Loschi 16, Spizzichini 4, Marini

 

;

Lascia un commento