Insidiosa trasferta per la Recanatese, domani in campo a Teramo contro il San Nicolò

Dura trasferta per la Recanatese per la sesta di ritorno della serie D girone F. Le due vittorie consecutive con Alfonsine e Vastese hanno permesso alla compagine leopardiana di scalare posizioni in classifica e di recuperare autostima e consapevolezza nei propri mezzi dopo una prima parte di campionato deludente. La cura Soda sta dando i suoi frutti, la squadra finalmente ha un’identità e soprattutto sembra aver acquisito quell’animus pugnandi dal quale non si può prescindere in serie D. Ma c’è ancora tanto da correre se si vuole raggiungere la salvezza. La classifica, benché migliorata dopo gli ultimi due risultati, è ancora precaria. La zona tranquillità è a quota 25, questo vuol dire che i giallorossi al momento debbono recuperare sei punti per tirarsi fuori completamente dalle sabbie mobili. Domani i giallorossi sono impegnati allo stadio “Bonolis” di Teramo dove affrontano il San Nicolò. La formazione abruzzese oramai da diverse stagioni esprime un ottimo calcio, grazie ad un’ intelaiatura di giocatori che si conoscono a memoria ed all’innesto di giovani di qualità. Una squadra ben assemblata e con il morale alle stelle dopo l’exploit di mercoledì sul campo del Matelica. La formazione allenata da Epifani, dopo un inizio di girone di ritorno sotto tono a causa delle due sconfitte maturate sui campi di Fermo e Pesaro, si è riscattata alla grande andando a conquistare la posta piena sul terreno di gioco del Matelica grazie al gol di Massetti in zona Cesarini. Il San Nicolò è la formazione del girone F che ha subìto meno gol su proprio campo (solo 3) ed insieme alla Vis Pesaro è la squadra meno battuta del campionato (3 sconfitte). Assenze importanti in casa giallorossa. In settimana si è fatto male il portiere Azzolini in un duro scontro in allenamento con un compagno di squadra. Per il portiere pesarese una violenta botta al volto che nell’immediato ha creato apprensione. Altra importante defezione quella di Mordini, squalificato per un turno. Mister Soda deve ridisegnare un assetto che stava cominciando a dare i suoi buoni frutti. La regola degli under impone delle modifiche in formazione, ma l’importante è che lo spirito resti quello delle ultime settimane perchè con compattezza e determinazione ogni traguardo non è precluso. L’arbitro designato per dirigere la partita tra San Nicolò e Recanatese è il signor Davide Di Marco di Ciampino. Non ci sono precedenti con i giallorossi, mentre con la squadra abruzzese se ne segnala uno: penultima giornata del passato campionato, Agnonese-San Nicolò 1-0. Gli assistenti saranno Mattia Bartolomucci e Emanuele Musumeci sempre della sezione di Ciampino.

Programma completo della 6° di ritorno

(Nella foto – cronachemaceratesi – un momento della sfida Matelica – San Nicolò che si è giocata in settimana)

;

Lascia un commento