Uno in crisi di astinenza spacca cassonetti dei rifiuti e fioriere a Camerano e l’altro, ubriaco, va a sbattere contro una rotatoria a Loreto

Era talmente ubriaco che, alla guida della sua Smart di colore nero è andato a sbattere sulla rotatoria di Via Pizzardeto – Via Enrico Medi a Loreto. E’ per questo che sono intervenuti i carabinieri che hanno sottoposto M.A., nato e residente a Loreto, Classe 1989, celibe, disoccupato all’accertamento dell’etilometro che dava esito positivo per il valore illegale di 1,79 g/l.

L’uomo era recidivo in quanto già nell’aprile del 2014 gli era stata sospesa la patente per 6 mesi sempre perché ubriaco.

Il giovane autista è stato denunciato in Stato di libertà per il reato di: “Guida in stato di ebbrezza alcolica” e gli è stata ritirata la patente.

In preda ad una forte crisi di astinenza, C.M., nato ad Ancona, classe 1981, residente a Camerano, celibe, nullafacente durante la notte tra l’11 ed il 12 febbraio scorso ha danneggiato, distruggendoli, alcuni cassonetti per la raccolta dei rifiuti e dei medicinali scaduti collocati in via Papa Giovanni XXIII e 7 fioriere di proprietà del Comune, posizionate in Piazza Roma a Camerano.

E’ stato deferito in Stato di Libertà per il reato di: “Danneggiamento aggravato continuato" e a suo carico, ritenuto soggetto socialmente pericoloso e a tutela del nucleo familiare dell’uomo, è stata richiesta all’A.G. competente l’applicazione di una misura cautelare.

;

Lascia un commento