La pioggia porta i turisti … a Recanati

Ormai è tradizione: qualche nuvole, goccioloni di pioggia ed ecco il miracolo di vedere Recanati pieno di turisti: famiglie, giovani o gruppi di anziani oggi sono stati a passeggio in città attirati non solo dalle bellezze leopardiane ma anche dalla bancarelle del mercato cittadino. Anche la Torre Civica rappresenta oggi una curiosità che tira e alla fine si può fare anche il sacrificio di pagare il biglietto unico e arrivare sino a Villa Colloredo Mels per dare un'occhiata curiosa al museo dell'emigrazione e buttare uno sguardo alla mostra dedicata a Joan Miró, “Le lézard aux plumes d’or”, (La lucertola dalle piume d’oro), una serie di litografie a colori del grande artista catalano che resterà aperta sino al 1 ottobre prossimo.

Anche i ristoranti in città erano pieni ma gruppi di turisti sostavano anche nei punti in ombra della città dove dai borsoni hanno tiratro fuori borraccia e panini fatti in casa da gustare seduta stante a dimostrazione di come si va sì in vacanza ma con un occhio attento al borsellino.   

Gli alberghi, almeno in questo ponte di ferragosto e il prossimo fine settimana, registrano il tutto esaurito, facendo dimenticare i momenti difficili del post terremoto.

Per migliorare l’offerta culturale della città, sono stati prolungati anche gli orari di visita delle strutture del circuito museale di Recanati gestiti da Sistema Museo che resteranno aperti anche dalle 21 alle 23. Inoltre tutti i venerdì di agosto sarà organizzata una passeggiata in notturna per ammirare i luoghi più caratteristici della città al chiarore della luna.

;

Lascia un commento