Ora il Sindaco Mozzicafreddo non può più tirarsi indietro sull’Hotel House

Il sindaco Mozzicafreddo non potrà più trovare giustificazioni o inventarsi escamotage varie per non dare seguito alla sua ordinanza di sgombero dell’Hotel House qualora non venissero attuati dai suoi residenti le misure di sicurezza indicate nell’ordinanza.

Il primo cittadino sul caso dell’Hotel House si è esposto abbastanza per ipotizzare anche una pur minima marcia indietro. Tant’è che anche in queste ultime ore ha ribadito ancora una volta agli inquilini del palazzone multietnico che non saranno “tollerati ritardi non giustificati. Gli interventi per la messa in sicurezza dovranno essere effettuati nel più breve tempo possibile". Precisamente entro l’8 dicembre. Attenzione però, dietro queste parole di fermezza si può nascondere la ciambella di salvataggio per il sindaco. Lui infatti dice che non saranno tollerati ritardi se non giustificati.

Che significa. Cosa si intende per giustificazione? Qualsiasi impedimento alla non ottemperanza dell’ordinanza può avere una sua giustificazione. Poi c’è il caso dei 100mila euro che la Regione ha destinato per la riqualificazione dell’area Hotel House. “Quella somma, ha detto Mozzicafreddo, non può assolutamente essere utilizzata per gli ascensori né per alcun altro intervento all’interno del condominio”. Anche su questo le forze di opposizione anche se su fronti ed opinioni diverse vigilano attentamente.

;

Lascia un commento