sequestrate 500 piante di marijuana e 6,6 Kg. già confezionata. Arrestato un responsabile.

A seguito di articolata attività info-investigativa, scaturita dal quotidiano controllo economico del territorio, con particolare attenzione al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i finanzieri della Compagnia di Macerata sono riusciti ad individuare un casolare nelle campagne del Fermano, sul quale vi era il sospetto vi fosse occultata una serra per la coltivazione di marijuana.

Dopo una serie di osservazioni e pedinamenti, i finanzieri hanno fatto irruzione nel casolare, rinvenendo una florida piantagione di marijuana, con deposito per l’essicazione e la preparazione per il successivo spaccio.

Complessivamente, sono state rinvenute 500 piante di marijuana, oltre a 6,6 Kg. di sostanza essiccata già pronta per lo spaccio. Sequestrata anche la sofisticata attrezzatura ed i fertilizzanti utilizzati per la coltivazione della marijuana.

Il responsabile dell’illecita attività, sorpreso all’interno del casolare, è stato tratto in arresto e, su disposizione del Magistrato di turno, posto ai domiciliari.

Le operazioni sono state svolte con la collaborazione di militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Fermo.

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/droga/finanzieri

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/droga/impianto

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/droga/piantagione.JPG

;

Lascia un commento