Recanati: per qualche ora ancora aperto il presepio artistico di Leandro Messi: una vera sciccheria!

“In questi giorni sono stato sommerso di telefonate per le prenotazioni delle visite al presepi”. Non ce la fa proprio a chiudere i battenti l’artistico presepio realizzato nell’ex officina del fabbro comunale a Recanati, lungo le mura cittadine, all’ombra della Torre del Passero solitario di leopardiana memoria, da Leandro Messi e i suoi collaboratori.

Ancora sono in tanti a bussare attirati dalla meraviglia di quell’esposizione che quest’anno, con la presenza di Malleus, si è arricchito di 2 profumazioni accompagnate dalla pioggia sul pubblico. Chi ancora volesse approfittare il presepio sarà straordinariamente aperto domani mattina (domenica 13) dalle 10 alle 12, domenica 20 sempre dalle 10 alle 12 e sabato 26 dalle 17 alle 20.

Per ora è tempo di bilanci che sono tutti in positivo. “Quest'anno siamo stati tutti colti di sorpresa dalla troppa fila, commenta il sua autore Leandro Messi. Ma c'è anche da dire che è stata un'autentica invasione Siamo andati ben oltre le 12.000 presenze. Cifre pazzesche”!

Per il futuro come evitare le inevitabili file di persone in attesa di entrare? Un compito non facile visto che il suo presepio è diventato un evento turistico regionale con prenotazione di pullman anche da fuori regione grazie anche ad una miriade di commenti scritti e orali che hanno generato un passaparola straordinario. E pensare, come ricorda lui stesso, il 22 ottobre scorso del presepio non c'era nemmeno l'ombra. Da lì è partito il grande tour de force “con il mio solito collaboratore Luca Giacomelli e suo padre, con  mio padre (per la prima volta nella sua vita in quel campo) e mia madre. È stato tutto un susseguirsi di incredibili emozioni insieme, correre contro il tempo ma sera dopo sera la creatura cresceva”. Arriva anche la collaborazione con  il Prof. Mauro Arcangeli per la gestione elettronica e poi l’incontro con Malleus.

“Ho deciso di collaborare con Leandro, conferma lui stesso, perché valeva proprio la pena di valorizzare quest'opera artistica nella quale lui è riconosciuto ampiamente come uno dei massimi Maestri di Presepio internazionali”.

;

Lascia un commento