Un autogol la demolizione della Gigli prima del voto

Le macerie sono ancora lì dopo più di un mese dalla demolizione della scuola Gigli. E non si sa neppure con certezza se ci siano davvero i soldi disponibili, o almeno quando saranno resi disponibili,  per costruire la nuova scuola. Nel frattempo la giunta, pochi giorni fa, ha deliberato la realizzazione di una nuova rampa per trasportare via le macerie. Potreste anche non crederci ma hanno aspettato di vedere quella montagna di detriti per accorgersi che c’era bisogno di una strada per far viaggiare i camion per il loro smaltimento. Per questo, l’Amministrazione ha assunto un ulteriore impegno di spesa, utilizzando le economie accertate dai ribassi d’asta dell’intervento principale di demolizione della scuola, di ben 61 mila euro che serviranno per realizzare una rampa di transito provvisoria a valle dell’edificio che permetterà l’entrata e l’uscita dei camion su via del Donatore. Di questi 61 mila euro, stando al progetto, 24.671 serviranno per i lavori, 15 mila euro per un non specificato supporto tecnico, 10 mila per il post-intervento e il resto per eventuali imprevisti e varie.

;

Lascia un commento