Celebrazioni del IV novembre, fine della prima guerra mondiale, o del 25 aprile, festa della liberazione?

Si è tenuta questa mattina la celebrazione della festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate con il corteo che da piazza Leopardi, dove sono state deposte delle corone davanti alle lapidi dei caduti, si è recato al cimitero per la celebrazione di una Messa e la tradizionale celebrazione. A prendere la parola il sindaco Bravi che nel suo discorso, come se si stesse celebrando il 25 aprile, ha parlato di antifascismo con un richiamo, fra l’altro, alla cena svoltasi ad Acquasanta Terme nel giorno del 28 ottobre scorso, anniversario della marcia su Roma, che, come è noto, ha scatenato una pioggia di polemiche. Un discorso che più che unire ha diviso gli animi dei partecipati, fra cui una folta delegazione di Fratelli d’Italia.

;

Lascia un commento