L’infinito declamato da Antonio Magliulo

Appuntamento con l'Arte 24 febbraio 2020 – Intervista all'attore e commediografo Antonio Magliulo. Nel corso della conversazione racconta il suo incontro con Totò e la sua ammirazione per Edoardo. Ha scritto circa 50 copioni di cui una dozzina per i più giovani. L'ultimo suo lavoro dal titolo "Finchè c'è Vito c'è Speranza", ha ottenuto un ottimo successo. Portato in scena con la sua compagnia di cui è titolare fin dal 1980, la commedia riflette su un tema molto sentito che è la vita con gli anziani.

A fine intervista si potrà ascoltare la sua declamazione de L'infinito come omaggio a Giacomo Leopardi nel Duecentesimo anno della stesura dell'idillio.

;

Lascia un commento