Un piccione ci costa 25 euro

Venticinque euro all’anno. No, non è un’altra tassa ma è il costo che ogni Comune deve sostenere per la gestione di ogni singolo piccione che sosta in ogni dove dei centri storici cittadini. Il conto lo ha fatto l’altro giorno analiticamente Enzo Marangoni, consigliere regionale, che ha portato il problema dei danni provocati dai colombi torraioli nelle città e nei centri storici marchigiani in Consiglio Regionale. L’assessore Mezzolani ha convenuto con lui sulla drammaticità del problema sia per la salute dei cittadini (secondo alcuni studi ci sono ben 60 malattie trasmesse dai piccioni all’uomo, in particolare malattie respiratorie che colpiscono maggiormente bambini e anziani) sia per la tutela e il decoro degli immobili e monumenti cittadini. “Come è noto, ha relazionato Mezzolani, il controllo della riproduzione del colombo di città ha alimentato e alimenta tuttora un contenzioso non solo dialettico ma anche giudiziario, che contrappone da una parte gli enti pubblici e le amministrazioni locali intenzionate a porre rimedio alla consistenza di popolazioni incontrollate di colombi, dall’altro le associazioni animaliste che spesso avversano qualsiasi intervento che comunque modifichi o interferisca nella biologia dell’animale.” Sono i Presidenti delle province e i Sindaci dei Comuni ad avere gli strumenti legislativi per porre rimedio al problema, ha ribadito l’assessore Mezzolani, ma Marangoni ha chiesto di più suggerendo “che sia la Regione a legiferare su questo punto, come ha fatto la Regione Liguria” anche tenendo conto proprio dei costi che ogni Amministrazione deve supportare in termini sanitari e per la pulizia dei monumenti e delle strade. “Ci sono Sindaci che non fanno nulla, Sindaci che lavorano sui dissuasori meccanici, altri sugli ultrasuoni, qualcuno ha fatto delle ordinanze per abbatterli, poi regolarmente impugnate al TAR dagli animalisti, altri ancora hanno pensato di assoldare i falchi ma con pochissimi risultati.
Insomma, in realtà i piccioni sono assai furbi, per cui se un Sindaco fa qualcosa di efficace in un comune, ebbene i piccioni si trasferiscono nel comune limitrofo, hanno infatti una capacità di adattamento incredibile.”

 

 

Lascia un commento