istituito il servizio di porteriato alla casa di riposo

Sarà rinforzata la vigilanza all’ingresso della casa di riposo. Episodi preoccupanti di ospiti poco graditi, che hanno tentato nelle ore notturne di penetrare all’interno del complesso, ha indotto il consiglio di amministrazione a ricorrere a misure di prevenzione e controllo con l’istituzione del portierato. Per lo scopo l’Ente ha istituito una borsa lavoro, con scadenza 31 dicembre prossimo, che permetterà l’assunzione di un portiere che vigilerà nelle ore diurne l’ingresso della casa di riposo. E’ vero che gli Ircer hanno da tempo installato una telecamera, che tiene d’occhio soprattutto la parte dell’androne, dove sono presenti delle opere pittoriche di un certo valore, ma il raggio di azione non è così ampio da permettere anche di monitorare l’ingresso. Comunque, si è ritenuto necessario ricorrere ad una presenza fisica di un dipendente per meglio controllare il via vai di persone che entrano e escono dall’istituto di via XX Settembre. Gli Ircer, inoltre, potranno presto godere di altri quattro giovani pagati, questa volta, dal ministero, che svolgeranno per quattro anni il servizio civile all’interno della casa di riposo, con funzioni di assistenza alle persone anziane. Sempre il cda ha anche deciso di individuare un coordinatore per la casa protetta di Villa Teresa, funzione svolta al momento da un infermiera che, però, non riesce più ad assolvere il compito anche di coordinare tutto il personale. Infine gli Ircer, oggi Fondazione di diritto privato, hanno messo di nuovo in vendita l’ex Ipsa di Potenza Picena. I precedenti bandi erano andati tutti deserti. 

Lascia un commento