Spazio Cultura continuerà a gestire i musei recanatesi

Confermato per tutto il 2012 l’incarico all’Associazione Spazio Cultura di Recanati della gestione del punto informativo IAT sito in Via Leopardi, nella sacrestia della chiesetta di San Pietrino. La scelta rientra nel contratto, stipulato nel luglio 2010, tra l’Istituzione comunale per i servizi culturali e l’Associazione stessa per la gestione dei musei cittadini (Villa Colloredo Mels, Museo Gigli, della chitarra e dei pittori dell’emigrazione) per tre anni, con scadenza quindi nel primo semestre del 2013, attività per la quale è previsto un compenso annuo lordo di complessivi 86.213 euro. L’attuale incarico relativo allo Iat prevede di dover affiancare il personale dipendente del Comune, già presente nell’importante servizio informativo turistico, per almeno 1.200 ore complessive durante l’anno in modo da permettere l’apertura dello sportello sette giorni su sette, comprese le domeniche e i giorni festivi, per almeno sei ore giornaliere al fine di venire incontro alle esigenze dei tanti turisti in visita specie ai luoghi leopardiani. Per questo servizio l’Amministrazione comunale ha previsto di spendere poco più di 14 euro all’ora compresa Iva per un somma complessiva di 16.940 euro.

Lascia un commento