Recanatese beffata in zona Cesarini dalla Samb, addio serie D

Di Oreste Cecchini

Samb in Seconda Divisione, Recanatese in Eccellenza. Il derby del Tubaldi è culminato come da copione, cioè con la Samb a festeggiare sia in campo che sugli spalti per la vittoria del campionato infischiandosene dell’umore opposto dei recanatesi che fino al minuto ’98  stavano centrando l’obiettivo dei play out. Ma su una palla che stava sfilando sul fondo campo
, si strattonano in area Patrizi e Pazzi. E cogliendo un po’ tutti di sorpresa e dopo molte recriminazioni la giacchetta nera decide per il  penalty. Dalle tribune arriva l’esito della gara di S.Cesareo (pari che permette alla Samb  il primo posto),ma Pazzi non si fà impietosire, calciando alla perfezione il rigore riscattandosi del palo colpito qualche minuto prima che aveva graziato Il povero Paniccia. Neppure il tempo dimettere la palla al centro e per la Samb iniziano i festeggiamenti, mentre da parte recanatese è la disperazione piu’ totale e  la conferma di quanto siano stati fatali i minuti finali di questo disgraziato campionato, in cui ad analizzare bene sono stati una decina  i punti persi in piena zona Cesarini. Una annata veramente dannata, culminata con la retrocessione in eccellenza. Della partita c’e da dire che come era nelle previsioni è stata in maggior parte condotta dagli ospiti, che sono spesso andati alla conclusione, ma per passare in vantaggio c’è voluta un goal al’37 un po’ rocambolesco sull’incornata di Carpani con la sfera che colpisce l’interno del palo terminando lemme lemme nel sacco. Ripresa con i locali subito propositivi. Al ‘6 Marchetti su punizione manda di poco alto,ma due minuti dopo, sempre su un piazzato, imbecca alla perfezione Rossi per la girata aerea che non lascia scampo al portiere Barbetta. La recanatese pur lasciando l’iniziativa agli ospiti sembra controllare senza eccessivi patemi,ad eccezione della traversa colta da Pazzi al ’45. Sulla tribuna febbrile richiesta del risultato del S.Cesareo,che chiude la propria contesa sul pari che permette alla Samb la vittoria nel girone. La partita sembra interminabile, ma si conclude nel peggiore dei modi  con il fattaccio al minuto 98, che cogliendo un po’ tutti di sorpresa,e confermando quanto siano stati fatal,i e diabolici i minuti finali per la recanatese, arriva la doccia fredda di un rigore sfuggito ai piu’. Quindi termina con la festa rosso-blu tra la disperazione dei recanatesi, che forse non dovevano arrivare a giocarsi tutto nell’ultima di campionato che decreta il ritorno nell’eccellenza dopo molte stagioni trascorse in serie D. Ma purtroppo è la dura legge dello sport.

 

Recanatese-Samb 1-2
Recanatese:Paniccià-Ristè-Di Marino-Rachini(’53 Cavaliere)-Commitante-Patrizi-Palmieri-Marchetti-Rossi(’85 Morbiducci)-Gigli-Curzi(’65 Agostinelli) allOmiccioli. a dispos Catinari-Moriconi-Jacoponi-Bartomeoli
Samb:Barbetta-Camilli-Carminucci-(‘ 85 Nocera)-Scartozzi-(’70 Shiba)-Quondamatteo-Marini-Napolano-Traini-Pazzi-Forgione-Carpani all Voltattorni a dispo: Piagnerelli-Akrapovic-OnestiCaselli-Puglia
Arb. Strippoli ( Bari)
Note: ammoniti Commitante-Palmieri-Marchetti-Rossi-Patrizi-Scartozzi-Camilli-Carminucci
Angoli: 0-4

 

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento