L’Udc recanatese si prepara alle elezioni amministrative del 2014

Andando volutamente controcorrente l’UDC ritiene fondamentale il parlare con tutti i cittadini in modo responsabile, vero e diretto per avviare il confronto in ogni angolo della città sul futuro programma amministrativo comunale. Vogliamo creare un’alternativa seria alla cosiddetta “democrazia da internet” e aumentare la trasparenza della vita amministrativa al fine di evitare qualsiasi decisione presa da un potere a volte arrogante e isolato da qualsiasi contesto sociale, come avviene sempre più spesso in tanti contesti politici.

E’ per  questo che per venerdì 28 giugno prossimo, alle ore 21,30,  al Salone del Mutilato (al 1° piano dei giardini pubblici), abbiamo indetto la prima di una serie di assemblee pubbliche per sottoporre all’attenzione, di chi vorrà partecipare, la prima bozza di programma amministrativo per le prossime elezioni comunali del 2014.

L’idea è quella di ragionare insieme sul Bene Comune da costruire per la nostra Città con una proposta da condividere con tutti. Il Comitato comunale cittadino dell’UDC ha già individuato alcuni punti per quella che sarà la nostra proposta e tanti altri punti li attendiamo come suggerimento da parte della cittadinanza.

La parola chiave sarà la partecipazione decisionale delle associazioni e dei quartieri alla vita amministrativa con l’impegno di rivedere insieme il bilancio, voce per voce, per avere il massimo dei risparmi a fronte di servizi efficenti e rispondenti alle necessità dei cittadini quali i servizi domiciliari a favore della popolazione anziana e non autosufficiente e di trasporto pubblico che colleghi la città con l’intero territorio regionale.

Riteniamo di mettere al primo punto del nostro programma una seria e costante manutenzione delle strade, fogne, marciapiedi, scuole e cimiteri oltre ad un’ attenta e potenziata attività per l’ordine pubblico in città e la sicurezza nelle nostre case.      Vogliamo, infine, che la nostra città acquisti finalmente il giusto e meritato  riconoscimento nel campo culturale avviando progetti innovativi per il turismo e la cultura a partire da Gigli e Leopardi con le Istituzioni e le iniziative ad essi collegate.

Recanati, 22 giugno 2013

Enrico Cacciagiù

segretario cittadino

Lascia un commento