L’Amministrazione replica all’architetto Agostinelli sul PRG

In riferimento alle dichiarazioni apparse sulla stampa in cui l’Arch. Claudio Agostinelli nega di aver percepito incentivi per la sua attività di progettazione urbanistica svolta nel periodo in cui era dipendente del Comune di Recanati ci preme puntualizzare quanto segue.

L’Arch. Agostinelli da dicembre 2011 ad aprile 2014 è stato inquadrato in categoria D3 in base al CCNL enti locali. Inoltre, proprio per la previsione dell’importante attività di adeguamento del Piano Regolatore Generale al Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Macerata che sarebbe andato a svolgere, sin dalla sua assunzione gli era stata attribuita l’indennità della “Posizione Organizzativa” prevista per “l’Area tecnica programmazione e gestione del territorio” per un importo annuo lordo di Euro 8.371,08.

Successivamente, con Determina Dirigenziale n. 601 del 31/07/2012 dell’Area Segreteria Generale furono attribuiti all’Arch. Agostinelli a titolo di incentivi per la redazione di alcuni progetti tra cui quelli di pianificazione urbanistica per variante al PRG in adeguamento al PTC Euro 10.204,00.

Per completezza d’informazione va anche aggiunto che sempre nel periodo sopra specificato l’Arch. Agostinelli ha potuto usufruire di alcuni incarichi esterni, regolarmente autorizzati dalla Giunta, presso altri Comuni e precisamente:

–             Comune di Montefano nell’anno 2011 per Euro 4.711,46;

–             Comune di Poggio San Vicino nell’anno 2011 per Euro 1.000,00;

–             Comune di Massa Fermana nell’anno 2012 per un importo non determinato.

Gli importi indicati sono quelli inizialmente previsti, ma potrebbero essere anche di molto inferiori a quelli realmente pagati dai vari enti nel caso in cui, come spesso accade, siano poi intervenute integrazioni all’incarico originario.

 

;

Lascia un commento