La Fratesca un quartiere sorvegliato speciale. Intanto i residenti si mobilitano per la pulizia del parco

Giornata tutta dedicata dai residenti del rione La Fratesca alla pulizia del parco dove insite un’area giochi per bambini. Il comitato di quartiere ha chiamato a raccolta, ieri pomeriggi,o tutti i residenti di buona volontà che, muniti di pale e rastrelli ,hanno avviato l’operazione pulizia. Ma i problemi del quartiere sono ben altri e di maggiore gravità. L’s.o.s viene lanciato dall’amministrazione comunale dopo i violenti fenomeni atmosferici degli ultimi anni, che hanno interessato l’intero territorio comunale provocando danni diversi, innescando un preoccupante fenomeno di dissesto idrogeologico in un tratto della zona nord di Recanati colpendo, in particolare, una porzione a valle del versante dove è ubicato, appunto, il quartiere residenziale “La Fratesca”. Il dissesto si è manifestato con movimenti franosi puntuali sulla porzione di versante destinata a parco pubblico e dove a monte insistono diverse private abitazioni, compresa tra Via Amendola e la Strada Provinciale per Castelfidardo. L’Amministrazione non ci sta a stare con le mani in mano, in attesa degli eventi, anche perché l’area non è inserita nell’ambito delle zone P.A.I. della Regione Marche, per cui ha ritenuto di dover approfondire la problematica al fine di accertare e definire la portata del fenomeno e verificare eventuali possibili sviluppi dello stesso. Il Dirigente dell’Ufficio Tecnico ha predisposto una apposita documentazione tecnico-progettuale che è stata inviata in questi giorni all’Autorità di Bacino della Regione Marche perché siano effettuate le verifiche e gli adempimenti di competenza. La speranza è che la regione apra i cordoni della borsa della spesa e inserisca anche questa zona della città nelle apposite graduatorie per l’accesso ad eventuali fondi specifici in ambito di dissesti idrogeologici.

 

;

Lascia un commento