Sparisce il semaforo che regolava l’uscita dei mezzi da Villa Colloredo

Tolto il semaforo che disciplinava l’uscita in via Monte Conero dei pochi mezzi, fra cui pulmini scolastici o auto che trasportano portatori di handicap motori, muniti di autorizzazione ad entrare dall’ingresso principale del parco di Villa Colloredo, (all’altezza della rotatoria detta del crocifisso). Fu istallato al piano terra del parco al momento stesso dell’inaugurazione della riapertura al pubblico del polmone verde della città avvenuta, con una serie di eventi e di feste, nel maggio del 2012. Da allora quel semaforo, posto all’uscita della curva che costeggia il muro del parco, svolgeva regolarmente la sua funzione. La lanterna semaforica era quasi sempre verde permettendo al traffico di defluire senza tanti problemi. Diventava rossa solo per permettere al mezzo, che si trovava all’interno del parco, di uscire tranquillamente dalla direzione opposta in via Monte Conero. Allora perché improvvisamente, dopo circa quattro anni, quel semaforo è scomparso? L’unica spiegazione plausibile è solo che l’uscita dei mezzi non sia più possibile da quando le auto, e tanto meno i pulmini scolastici, non possono più raggiungere quel varco perché l’area è per buona parte occupata da un gazebo adibito alla ristorazione aperta  anche nella stagione invernale. Ma quel parco non doveva essere al servizio di tutti i cittadini? Ora che i mezzi dei portatori di handicap, gli unici che avevano il permesso di posteggiare all’interno di quell’area, non hanno più una via di uscita come sarà risolto il loro problema?

;

Lascia un commento