La guardia Svizzera da Malleus

Arriva l’Esercito delle Guardie Svizzere Pontificie in città domani sera. No, non si tratta di un’invasione ma, anzi, al contrario di una visita di cortesia. Infatti, approfittando del fatto che il Papa sarà ai ritiri spirituali, la sua scorta personale arriverà a Recanati per poter assistere al Concerto Multisensoriale Audio-Olfattivo “Opera Totale” al castello di Màlleus in un’edizione realizzata appositamente per loro in forma strettamente privata. Molto probabilmente l'aspetto spirituale ed emotivo del Concerto, che ha visto tra i vari ospiti molti prelati, Monsignori e Vescovi, ha avuto eco e passaparola anche a Roma in Vaticano. Questo desiderio di sperimentare il viaggio introspettivo che l'Opera origina, questo piacere di provare sulla propria pelle l'emozione che musica e profumi generano, hanno indubbiamente suscitato al Comandante delle Guardie, la decisione di portare "i suoi ragazzi" a fare questo "raro" viaggio al di fuori delle mura vaticane che vede come uniche tappe: la mattina a Loreto ed il pomeriggio al Castello Màlleus. C'è da definire veramente rara, se non unica questa uscita dal Vaticano dell'esercito più piccolo del mondo: non si ricordano infatti altre  uscite. Màlleus naturalmente si è sentito gratificato di questa richiesta e come suo stile saprà accogliere al meglio questa numerosa compagine. Chissà se anche il brano "Papa Francesco", da lui composto, ha contribuito, oltre al passaparola del Concerto, a confermare la scelta di venire a Recanati delle Guardie Svizzere.  

 

;

Lascia un commento