Rapina a mano armata alla banca Etruria di Villa Musone

Rapina a mano armata questa mattina verso le 12,30 alla Banca Etruria a Villa Musone di Recanati, in piena zona industriale Squartabue. Sono entrati tre uomini con il volto travisato da un passamontagna e con un chiaro accento napoletano hanno intimato ai due impiegati (un uomo e una donna) di stare tranquilli e di consegnare loro tutto il denaro presente nella cassaforte che, essendo l’ora di chiusura mattutina, era già aperta.

Sotto la minaccia del taglierino anche due clienti presenti in quel momento in banca.

Fuori a fare il palo un altro complice.

Arraffato tutto il denaro, circa 50 mila euro, utilizzando guanti per non lasciare impronte, i quattro se ne sono andati salendo a bordo di un’auto parcheggiata poco lontano e dirigendosi con molta probabilità in direzione della vicina autostrada. Nessuno ha notato l’auto in fuga che facilmente si è confusa con il traffico abbastanza intenso nella zona in quell’ora.

Nel frattempo gli ostaggi sono riusciti a liberarsi da soli e a dare l’allarme ma ormai dei rapinatori si era persa ogni traccia. Sul posto sono intervenuti subito una pattuglia dei carabinieri della locale Stazione, guidati dal luogotenente Silvio Mascia, il nucleo operativo di Civitanova, il reparto operativo di Macerata e pattuglie dei Comuni limitrofi, da Castelfidardo e Loreto.

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/banca

;

Lascia un commento