Il difficile rebus della viabilità del centro storico di Recanati

Massima attenzione del primo cittadino e della sua amministrazione alle problematiche sollevate dai commercianti della zona leopardiana (via Antici e Montemorello) dove, da quando sono conclusi i lavori di ripristino del selciato, si sta sperimentando una specie di isola pedonale che sta limitando di molto il flusso di traffico e con questo i già scarsi guadagni dei commercianti del rione.

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/uomini/Fiordomo-Francesco.jpg

Fiodomo cerca di buttare acqua sul fuoco delle polemiche assicurando che nulla è stato deciso e che entro la fine di giugno, con l’avvio delle celebrazione leopardiane, saranno conclusi i lavori sino a piazza Leopardi e solo allora sarà possibile attuare un piano definitivo della viabilità. “Per ora abbiamo creato le infrastrutture, dice, come il parcheggio e l’area camper per ben 41 posti nel centro città con un’area sosta per i pullman. Nei prossimi mesi partirà anche il cantiere per il restauro dell’antico palazzo degli Antici e finchè non avremo un quadro conclusivo non potremo dare una risposta complessiva della viabilità cittadina. Bisogna, però, credere tutti nel progetto di una Recanati del futuro impegnandoci a valorizzarne la bellezza e la storia per farne una città di cultura con uno nuovo sviluppo economico e occupazionale, una città più viva e vivibile per chi vi abita e per chi viene a visitarla.”

Sa bene il primo cittadino che accontentare tutti sarà matematicamente impossibile ma il suo impegno è quello di fare una sintesi di tutte le problematiche e le proposte in campo. “Quella attuale è una viabilità provvisoria, tiene a sottolineare Fiordomo, che è stata monitorata anche per capire meglio il flusso del traffico e avere qualche elemento in più per decidere». Mesi duri i prossimi per il primo cittadino anche perchè a breve si aprirà pure il fronte dei commercianti del Duomo e di Corso Persiani, il cuore del centro storico della città, e qui i lavori dovrebbe essere più massicci, con la sistemazione anche dei sotto servizi, e il cantiere molto probabilmente dovrà chiudere l'accesso alle auto per circa 6 mesi. 

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/__sponsor__/730/Benefisio-oriz.png

;

Lascia un commento