Il sindaco di Cingoli contro le nozze gay.

Con 369 voti a favore, il governo ha ottenuto la fiducia alla Camera sulle unioni civili (193 i contrari e 2 le astensioni). Se, da una parte Renzi e tutti i sostenitori della nuova legge gioiscono, dall’altra c’è chi manifesta una posizione nettamente contraria come Filippo Saltamartini, primo cittadino di Cingoli: «E’ una legge che va contro la Costituzione. Io mi rifiuterò di celebrare unioni tra persone dello stesso sesso – commenta – Le unioni civili non possono avere gli stessi diritti di un matrimonio perché non si parla di famiglia naturale quindi non si possono mettere sullo stesso piano.

;

Lascia un commento