Incinta picchiata dal suo sfruttatore perchè non guadagna abbastanza

Una 25enne nigeriana, in attesa di un bambino, senza permesso di soggiorno, è stata picchiata dal suo sfruttatore perché non riesce a guadagnare come prostituta almeno 100 euro al giorno. Lui, un connazionale di  41 anni, l'ha raggiunta nella pineta di Porto Recanati e ha cominciato a picchiarla selvaggiamente, anche con un bastone raccolto da terra. Sul posto si è trovato un vigile del fuoco in pensione che ha tentato di difendere la donna che, nel frattempo, era svenuta e ha chiamato i carabinieri che, giunti sul posto, hanno arrestato lo sfruttatore. L’uomo, domiciliato all’Hotel House, deve rispondere di induzione e sfruttamento della prostituzione, estorsione e lesioni personali aggravate. La ragazza di colore è stata medicata al pronto soccorso di Civitanova. Appena starà meglio la ragazza verrà trasferita in una struttura protetta.

;

Lascia un commento